Gli egiziani votano: diario dal seggio

Redazione - 24 maggio 2012

A Marzabotto il Monte Sole Balkan festival

Redazione - 24 maggio 2012

Aiutare Haiti con Slow Food

Redazione - 24 maggio 2012
empty image
empty image

Gli orti comunitari di Haiti spengono le candeline del 26esimo compleanno di Slow Food a Marostica. In occasione dell’anniversario della sua fondazione, l’associazione nata nel 1986 da Carlo Petrini per promuovere l’interesse per un cibo “buono, pulito e giusto”, oltre che in centinaia di piazze italiane, sabato 26 maggio sarà anche a fianco di ProgettoMondo Mlal Vicenza con il progetto Orti in condotta.
Maurizio Radin, aprirà infatti le porte della sua fattoria sociale la Pachamama a Marsan di Marostica, in una splendida area a ridosso delle colline di San Benedetto in via Cobalchini 5.
Per tutto il pomeriggio di sabato bambini e genitori insieme, potranno sperimentare attività ludiche e didattiche tra orti e asini, gustare una gustosa merenda di prodotti tipici, e sostenere così le attività di ProgettoMondo Mlal per garantire prodotti freschi e sani per la mensa dei piccoli haitiani e per le loro famiglie.

Non è la prima volta che ProgettoMondo Mlal incrocia Slow Food. L’attività sviluppata dalla Ong di Verona per contribuire, a partire dalle scuole, alla ricostruzione di Haiti dopo il terribile terremoto del 2010 (e insieme garantire un’alimentazione variata e costante alle comunità locali coinvolgendole direttamente), si è intrecciata con alcune scuole della provincia di Torino che, all’interno del progetto Orti in Condotta promosso da Slow Food, stanno realizzando orti scolastici biologici la cui vendita va a finanziare il progetto “Scuole per la rinascita”.
Adesso, il fiduciario della condotta di Vicenza, Oscar Graldi, ha accettato con entusiasmo coltivare il legame creatosi, e organizzare l’evento a Marostica.
Il ricavato della giornata sarà interamente devoluto a ProgettoMondo Mlal e indirizzato all’isola caraibica per quell’educazione al “buono, pulito e giusto” che in questo caso significa anche lotta per la sicurezza alimentare.

Leave a comment

*