Grawand Croda delle Cornacchie, in val Senales un comodo tremila da cui scendere in funivia

Redazione Padova - 27 luglio 2016

Alla scoperta della repubblica monastica del Monte Athos

Redazione Padova - 27 luglio 2016

Amyko, il braccialetto che fa viaggiare serene le famiglie

Redazione Padova - 27 luglio 2016
IMG_0957
buffa4
amyko

Una guardia del corpo silenziosa ma vigile e sempre pronta ad entrare in gioco. Un modo sicuro per trascorrere le vacanze, ad esempio, per le famiglie che si muovono con bambini in età scolare. Perché #amyko è più che un braccialetto: è un valido alleato per chiunque vuole muoversi. In pieno rispetto della privacy, il braccialetto permette di visualizzare in tempo reale – su smartphone o su tablet – i dati medico sanitari di chi lo indossa. Non solo: dà la possibilità di localizzare in maniera immediata chi lo porta. Può capitare infatti a chiunque, e soprattutto ai bambini, di perdersi: con Amyko si viene ora facilmente rintracciati.

Per questo molte famiglie l’hanno già scelto per i propri figli: la serenità è un qualcosa di irrinunciabile, in vacanza come nella vita di tutti i giorni. Il contatto immediato e costante fa sì che #IoViaggioConAmyko sia diventato un must dell’estate 2016. Un amico che si prende cura di tutta la famiglia. Il braccialetto sfrutta la tecnologia NFC (Near Field Communication): un sistema di comunicazione a corto raggio che consente a due dispositivi posti a pochi centimetri di distanza, di inviare e ricevere informazioni tra loro.

Gli usi del braccialetto sono molteplici. All’interno del cloud possono essere archiviati tutti i dati medico-sanitari e di primo soccorso, come gruppo sanguigno, allergie, patologie, referti… Inoltre è possibile accedere a una serie di servizi utili in caso di bisogno e/o emergenza. In particolare, i servizi offerti sono al momento quattro: la Direct Call (contattare uno dei tre numeri di emergenza indicati al momento dell’iscrizione, tramite chiamata al centralino), il Self Help (possibilità di inviare la propria posizione tramite sms, in  caso di bisogno), il Medical Reminder (possibilità di impostare uno o più alert collegati a uno o più account, in modo da ricordare, p. es., l’esatto momento dell’assunzione di un farmaco) e il Tap To Call (possibilità di contattare tramite semplice scansione del bracciale, uno dei tre contatti indicati al momento della registrazione). Chi l’ha provato non può più stare senza.

 



Leave a comment

*