«Da giovani promesse…», settima edizione. Esordio con Joshua Cohen

Redazione Padova - 18 maggio 2018

Le avventure di Numero Primo, Gianfranco Bettin racconta il Veneto del futuro tra robot e fabbriche del ghiaccio

Redazione Padova - 18 maggio 2018

Call pubblica di scrittura per raccontare il terzo settore

Redazione Padova - 18 maggio 2018
da giovani promesse 2018-2
Screenshot-2018-2-19-Home-Numero-primo
terzosettorecall

Un libro sull’associazionismo scritto dai protagonisti del terzo settore. Parte da un’ambientazione suggestiva, ill Salone del Libro di Torino, la nuova avventura di PRiNT, la call promossa dalla collana New Fabric di Pacini Editore. Obiettivo della call è raccogliere esperienze, racconti, storie di chi è impegnato in processi di rigenerazione urbana e sociale. «PRiNT. Reinventare il lavoro, aggregare persone, rigenerare comunità» ricerca sul territorio nazionale racconti di biografie professionali che emergono, anche in maniera inaspettata e atipica, nel lavoro di rigenerazione di un luogo o di una comunità. «Sempre più ci troviamo di fronte a nuovi percorsi professionali ad alta densità relazionale, che nascono anche da formazioni che nulla o quasi nulla hanno a che fare con il nostro lavoro» si legge nel bando. Il tema è quello emerso nel corso di PRiNTour, il tour promosso dalla casa editrice di Pisa, che ha attraversato diverse città del Paese incrociando esperienze, progetti, storie che parlano di “territori reattivi”, in cammino per il riscatto e il cambiamento a partire dai progetti di rigenerazione urbana. Sulla scorta dell’esperienza maturata nella prima call “Raccontare per trasformare”, il focus della nuova call si concentra sul ruolo delle nuove professioni dei rigeneratori socio-urbani.

La call è aperta dall’11 maggio, giorno del lancio, fino al 30 luglio 2018. Tutti gli interessati/tutte le interessate (persone singole, associazioni, cooperative, consorzi, fondazioni, enti pubblici, enti di ricerca) potranno inviare una proposta da 3.000 battute spazi inclusi all’indirizzo newfabric@pacinieditore.it. Le proposte verranno lette e vagliate sulla base della linea editoriale del nuovo volume della collana New Fabric da una commissione interna alla casa editrice fino al numero di 20 contributi. A questi verrà chiesto di sviluppare il proprio racconto in 20.000 battute spazi inclusi da sottoporre alla casa editrice entro il 15/10/2018 all’indirizzo newfabric@pacinieditore.it.

Entro il 31/12/2018 verranno individuati i 10 contributi che andranno a comporre il nuovo volume della collana New Fabric.
I criteri di valutazione considereranno, tra il primo e il secondo vaglio:
• L’originalità dell’esperienza raccontata (10 punti);
• Il grado di rigenerazione/impatto sociale sulla comunità di riferimento (10 punti);
• Il grado di ricorrenza di tratti che possono essere individuati in altri racconti (10 punti).

«“Tu di cosa ti occupi?”: è una domanda che spesso manda in crisi quelli che qualcun altro chiama innovatori e rigeneratori. A questa domanda spesso è difficile rispondere» dicono gli organizzatori, riprendendo un passaggio del bando. L’idea è quella di offrire la possibilità a coloro che sono impegnati in processi di rigenerazione urbana e sociale di prendere la parola, raccontare, riflettere insieme. L’obiettivo è quello di rispondere alla domanda “Tu di cosa ti occupi?” in modo collettivo. Andiamo incontro al bisogno di racconto, alla voglia di scrivere. Senza definizioni, navigando verso orizzonti inesplorati».

Il testo esteso della call PRiNT. Reinventare il lavoro, aggregare persone, rigenerare comunità è disponibile sul sito http://www.pacinieditore.it/call-print/