Vie normali e facili in Dolomiti, guida completa

Redazione Padova - 24 ottobre 2014

Betlemme, a due passi dal muro uno spazio per far sognare i bambini

Redazione Padova - 24 ottobre 2014

Cronaca di un giorno da sogno per 7 ragazzi all'Orto Botanico

Redazione Padova - 24 ottobre 2014
Cimon-Pala
Play-room-mago-3

orto2Per un giorno sono stati loro i veri “vip”, potendo guardare con gli occhi sgranati di stupore le oltre 1.300 specie di piante ospitate dall’Orto Botanico di Padova, che ha aperto il nuovo Giardino della Biodiversità. E, dopo la sfilata di autorità e giornalisti provenienti da tutto il mondo, al centro dell’attenzione ci sono stati loro: sette ragazzini africani ospiti a Padova della Clinica Oncomeatologica, per la cura e il monitoraggio della loro malattia, la drepanocitosi, o anemia falciforme, una grave emoglobinopatia cronica e genetica, e appartenenti per la maggior parte a famiglie originarie di alcune zone dell’Africa dove questa patologia è geneticamente diffusa.

Accompagnati dagli insegnanti volontari che li seguono nel percorso del “doposcuola Compitinsieme” e guidati dall’entusiasmo e dalla competenza della Prof.ssa Barbara Baldan, vice-prefetto del Centro di Ateneo Orto Botanico, i bambini hanno seguito con grande partecipazione il “viaggio nella biodiversità”che si snoda attraverso le cinque serre e si sono soffermati a lungo sulle installazioni interattive che hanno catturato in modo particolare la loro attenzione. Il doposcuola Compitinsieme è un servizio gratuito di supporto nello svolgimento dei compiti a casa offerto da insegnanti volontari, ad un gruppo di bambini tra i 6 e i 14 anni seguiti in Clinica per il monitoraggio e la cura della loro malattia.

Attivato dal Gruppo Drepanocitosi presso il day hospital della Clinica, si sostiene grazie alla dedizione degli insegnanti volontari e alla collaborazione con la Fondazione Città della Speranza e con la sezione Ail di Padova. L’obiettivo principale è quello di offrire un supporto alle famiglie nello svolgimento dei compiti a casa, aiutando i bambini ad affrontare eventuali criticità legate a deficit neuro cognitivi che possono essere connessi alla loro malattia e che spesso interferiscono pesantemente con il loro rendimento scolastico. Da quest’anno le attività del doposcuola Compitinsieme non si sono interrotte durante il periodo estivo, ma sono proseguite per accompagnare i ragazzi nello svolgimento dei compiti per le vacanze e per offrire anche alle loro famiglie la possibilità di visite culturali e uscite sul territorio come ad esempio quelle effettuate presso la mostra “Venetkens”, presso il Museo di Zoologia e il Museo di Geologia e Paleontologia dell’Università di Padova, e quella, particolarmente apprezzata dai bambini, all’Orto botanico.

Occasioni come questa sono preziose per questi ragazzi e per le loro famiglie in quanto consentono loro di sperimentare esperienze di integrazione e di partecipazione offerte dal nostro territorio che difficilmente avrebbero occasione di vivere data non solo la patologia di cui sono portatori ma anche la condizione di svantaggio linguistico e socio culturale delle famiglie cui appartengono, nella maggior parte dei casi famiglie immigrate di origine africana. A partire da martedì 30 settembre riprenderà l’attività regolare del doposcuola Compitinsieme, con cadenza settimanale, presso il day hospital della Clinica di Oncoematologia Pediatrica, per iniziare insieme un nuovo anno scolastico da vivere bene, nonostante la malattia.

Leave a comment

*