Quello che Napolitano non ha detto

Redazione - 13 ottobre 2012

Mazzacurati: "Così ho scoperto l'Africa"

Redazione - 13 ottobre 2012

Dopo il Tacheles Berlino perde un altro pezzo

Redazione - 13 ottobre 2012
empty image
empty image

Dopo il Tacheles, chiuso per sfratto, Berlino perde un altro storico locale. Sempre in omaggio alle loiche commerciali. Ecco l’articolo di IlMitte.com.

Lo Yaam esiste da diciotto anni. O, sarebbe meglio dire, da diciotto estati. É durante la stagione calda, infatti, che il locale afro e reggae dà il meglio di sé: affacciato sulla Sprea, con la sua caratteristica spiaggia sabbiosa, questo locale offre a tutti i berlinesi la sensazione di trovarsi per un attimo nel cuore della Giamaica.

Lo Young and Africans Art Market, fin dal momento della sua inaugurazione, è sempre stato uno dei posti migliori in cui godersi il sole di Berlino, grazie anche ad una meravigliosa location (35.000 metri quadri proprio di fronte ad Ostbahnof). Tra le tante attività proposte dal locale ci sono concerti reggae, barbeque a tema africano, tornei di basket.

Oggi, però, questo importante ritrovo multiculturale rischia di chiudere. A minacciarne l’esistenza, il legittimo proprietario del terreno, la società spagnola Urnova. Nei giorni scorsi, i gestori dello Yaam hanno ricevuto un’ingiunzione di sfratto: entro sessanta giorni l’area su cui sorge il locale no profit dovrà essere liberata.

Leave a comment

*