Sicilia, quindici giorni di tour nella bellezza

Redazione - 10 aprile 2018

Come 10 anni di crisi hanno cambiato cinema e tv: conferenza a WTFF3

Redazione - 10 aprile 2018

Evgeny Morozov a Padova, tra post-verità e capitalismo digitale

Redazione - 10 aprile 2018
ortigia
Marion Cotillard, "Deux jours, une nuit"
Evgeny Morozov

Arriva a Padova mercoledì 18 aprile 2018 il giornalista e scrittore bielorusso Evgeny Morozov, uno dei più importanti teorici della rete, attento soprattutto ai suoi lati oscuri. Uno che a 33 anni ha già collezionato collaborazioni con New York Times, The Guardian, Wall Street Journal, The Economist solo per citare i giornali più noti, e libri come il suo esordio “L’ingenuità della rete. Il lato oscuro della libertà di internet”, uscito nel 2011 e pubblicato in Italia da Codice Edizioni, tra i primi a mettere in guardia l’opinione pubblica sugli eccessi del cyber-ottimismo e sui rischi sul fronte della privacy del modello di business dominato dalle grandi corporation della Rete. Una Cassandra il cui grido è quanto mai attuale oggi, nei giorni più difficili di Facebook per il caso Cambridge Analytica (e non solo).

L’appuntamento è nella sede del Comune di Padova, in sala Paladin di Palazzo Moroni, mercoledì 18 aprile alle ore 21. L’ingresso è gratuito fino a esaurimento posti, con la possibilità di registrarsi a questo link.

L’ultimo lavoro di Evgeny Morozov è “Silicon Valley: i signori del silicio” (Codice edizioni), scritto dopo “Internet non salverà il mondo. Perché non dobbiamo credere a chi pensa che la Rete possa risolvere ogni problema” (Mondadori). Nel suo intervento lo studioso analizzerà il fenomeno della post-verità e i problemi del “capitalismo digitale” che si basa sul recupero di dati personali attraverso la Rete.

Dopo Federico Fubini, ospite del primo appuntamento il 28 marzo, Morozov è il secondo relatore del ciclo «Tempi moderni. L’informazione al tempo delle fake news», realizzato dall’Ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova con il patrocinio del FISPPA – Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata dell’Università degli Studi di Padova e curato da Luca Barbieri, giornalista e docente di Linguaggio Giornalistico nell’ateneo patavino.

Il terzo e ultimo appuntamento di «Tempi moderni» sarà mercoledì 9 maggio con il filosofo Alain Deneault che converserà con la sociologa Francesca Coin sul tema Governance, il management totalitario.