CineIndie, gran finale: guarda le opere in concorso e vota

Redazione - 1 maggio 2013

I giovani siriani: "La nostra rivoluzione"

Redazione - 1 maggio 2013

Free Uganda, Sandra Namutebi a Verona

Redazione - 1 maggio 2013
empty image
empty image
Free Uganda
Martedi 14 Maggio 2013 ore 21.00
Il Circolo pink GLBTE Verona – Arcigay Pianeta Urano – Sportello Migranti GLBT Verona
presentano “Free Uganda”, incontro con Sandra Namutebi attivista lesbica dell’associazione Freedom and Roam Uganda
Con la partecipazione di: Amnesty Verona – Comitato Vicenza Pride 2013.
La situazione in Uganda per le persone gay lesbiche e transessuali è sempre difficilissima. Dopo il tentativo da parte del parlamento ugandese di approvare una legge contro le persone GLBT il tasso di omofobia e transfobia nel Paese è molto cresciuto, dato che tanti  pensano che la legge sia già in vigore. Molto frequenti sono le notizie di gay, lesbiche e trans attaccati fisicamente dalla polizia e dalla popolazione. Nessuno di noi ha scordato l’omicidio di David Kato, attivista gay ucciso nel 2011 proprio a causa della sua visibilità e del suo attivismo.
Il disegno di legge rimane sempre lì con il rischio che approdi in Parlamento per essere discusso e magari approvato. I politici del nuovo Parlamento, insediatosi nel 2011, assicurano che nella nuova versione è stata eliminata la pena di morte. Gli attivisti sono molto scettici su questa terribile precisazione e, fino a che non sarà reso pubblico il testo definitivo, rimangono sempre all’erta, perché l’incolumità fisica di gay lesbiche e trans in Uganda è continuamente a rischio.
Per conoscere meglio questa, purtroppo, tragica realtà, il Circolo Pink e Arcigay Verona hanno organizzato l’incontro con Sandra Numubeti, in Europa per cercare di attivare sempre più contatti affinché la vita delle persone GLBT in Uganda possa cambiare.
La serata si svolgerà al Milk Center di Via Nichesola (ex sede PD) a San Michele dalle ore 21.00

Sandra Namutebi
30 anni, lesbica e attivista di Frontline Defender, una fondazione impegnata nella difesa dei diritti umani. E’ membro del consiglio di Freedom and Roam Uganda e svolge questa attività a livello di volontariato. Inoltre è presidente del LGBTI Security Team e ricercatrice in Diritto, Genere e sessualità presso l’università di Makerere in Uganda.

Leave a comment

*