Le case-torre della Svanezia

Silvia Fabbi - 22 settembre 2011

L’equivoco del nord est

Silvia Fabbi - 22 settembre 2011

Happy birthday Mr. President!

Silvia Fabbi - 22 settembre 2011
empty image
empty image

Il suo compleanno numero 70 ha richiesto un regalo con la R maiuscola: l’intitolazione della biblioteca della Libera Università di Bolzano. Il presidente della Provincia autonoma è riuscito in un’impresa che finora neanche Berlusconi, non per nulla qualcuno parla già di “culto della personalità”. E nel caso del Landeshauptmann c’è poco da stupirsi, se la festa di compleanno con 400 invitati si terrà a Castel Tirolo, sopra Merano, sede secolare della dinastia che dal 1140 alla fine del Quattrocento governò la regione oggi divisa fra Austria e Italia, considerato il vero cuore del Sudtirolo.

Il Landeshauptmann Luis Durnwalder

Luis Durnwalder compie oggi 70 anni. Più della metà Durni li ha trascorsi in Provincia dove entrò nel 1973. Da ventidue è succeduto a Silvius Magnago nel ruolo di presidente della giunta. Naturalmente non si esclude neppure una riconferma alle prossime amministrative nel 2013. Lui peraltro ha già detto di essere “a disposizione del partito”. Ma intanto festeggia. In passato ricevette in dono nientemeno che un busto che lo raffigurava. Quest’anno gli artigiani gli hanno regalato una forma di formaggio, ovviamente stagionata a forma di Landeshauptmann. Ma la pensata vera l’ha escogitata il Consorzio dei Comuni, che raccoglie tutti i municipi altoatesini. L’organismo presieduto da Arno Kompatscher ha deciso di attingere dai bilanci municipali la somma di 10 cent per abitante, così da raccogliere una somma da inviare in Africa attraverso la Caritas. A Merano se n’è già parlato in giunta. Dal canto suo il sindaco di Bolzano Luigi Spagnolli, che fatti i conti sui circa 100.000 abitanti del municipio dovrà contribuire con 10.000 euro, fa sapere di essere alla ricerca del capitolo di bilancio dal quale prelevare la somma.

Ovviamente il regalo più atteso, quello di cui più si è parlato e sul quale più si è polemizzato, era l’intitolazione della biblioteca universitaria. Voluta dal presidente della Provincia in tutta l’imponenza dei suoi 211.000 metri cubi, anche a costo di abbattere, alla chetichella e con l’opposizione dell’allora sindaco Salghetti, il bosco che cresceva rigoglioso sull’area, in pieno centro (c’è ancora qualcuno che giura di aver visto il primo cittadino piangere per l’impotenza, a cose ormai fatte). Per l’inaugurazione ufficiale e la scopertura della targa “Luis Durnwalder presidente fondatore” si è attesa volutamente la settimana del compleanno e mercoledì pomeriggio la cerimonia si è svolta, con buona pace delle polemiche che la decisione aveva scatenato.

La sede della bilbioteca della Libera Università di Bolzano

Dopo la parata dei corpi volontari programmata per questa mattina (sfileranno vigili del fuoco, Schuetzen e tutti i corpi volontari della provincia), l’appuntamento è per domani sera a Castel Tirolo. La festa – tiene a precisare il Landeshauptmann – è stata organizzata e pagata di tasca propria. Visto che il suo stipendio mensile arriva a 25.600 (fonte 2008), dato che qualche mese fa portò Durni alla ribalta nazionale in contrappunto al fatto che il Landeshauptmann si rifiutò di festeggiare l’unità d’Italia, a occhio dovrebbe potercela fare.

Silvia Fabbi

Leave a comment

*