Sarajevo, Gianni il professore delle lettere

Redazione - 16 dicembre 2012

Taevaskoja, affioramenti estoni

Redazione - 16 dicembre 2012

I vincitori del premio Barbara Fabiani

Redazione - 16 dicembre 2012
empty image
empty image

La prima edizione del Premio Barbara Fabiani è stata assegnata a Natalina Lodato con il saggio dal titolo ‘Il caso Duepiù: il giornale che rivoluzionò le relazioni ed i sentimenti in Italia’ per la sezione “Saggistica” e a Maila Iacovelli con la fotografia “Luciana” per la sezione “Immagini”.

Il Premio Barbara Fabiani per la Storia Sociale nasce in memoria della giornalista, scrittrice e studiosa di scienze sociali Barbara Fabiani, scomparsa il 14 dicembre 2011 all’età di 43 anni.

Obiettivo del Premio è valorizzare ogni anno una ricerca divulgativa e un’immagine in materia di storia sociale, con particolare attenzione all’evoluzione delle questioni di genere e, più in generale, dei rapporti affettivi e familiari nell’esperienza delle persone e nel corso della storia.

Sezione “Saggistica”

Gli Anni ‘70 e ‘80 in Italia hanno visto un profondo mutamento nelle relazioni tra i sessi e tra le generazioni, sulla scia della rivoluzione culturale e sessuale che, a partire dal Sessantotto, avrebbe investito tutte le democrazie occidentali.

Natalina Lodato racconta questi cambiamenti attraverso la vicenda editoriale di Duepiù, periodico della Mondadori nato nell’ottobre 1968 al fine di aiutare i lettori a orientarsi nel nuovo contesto privato e sociale. Le testimonianze di tre protagoniste dirette, redattrici di Duepiù, e stralci di corrispondenza tra i lettori e la redazione diventano così la “lente privilegiata” per esaminare alcuni temi centrali per quegli anni, quali il rapporto di coppia, la sessualità, la contraccezione, l’aborto e il rapporto con i propri figli.

 

Sezione “Immagini”

La fotografia “Luciana” di Maila Iacovelli è tratta da una più ampia ricerca mirata a rappresentare donne di “ogni genere” che esistono “fuori” e “dentro” i confini decretati da altri; donne che “restano legate agli antichi ruoli perché solo quelli conoscono, mentre alcune li rovesciano e ricominciano”.

 

I due lavori premiati confluiranno in un unico volume – dal titolo ‘Il caso Duepiù: il giornale che rivoluzionò le relazioni ed i sentimenti in Italia– edito della casa editrice Infinito edizioni, che sarà edito nella tarda primavera del 2013.

I componenti della Giuria della prima edizione del Premio sono Carmine Russo (Presidente), docente universitario; Laura Clarke, giornalista; Gianni Farinetti, scrittore e sceneggiatore; Alessandra Gissi, docente universitario e membro della Società Italiana delle Storiche; Luca Leone, scrittore e giornalista; Bruno Mazzara, docente universitario; Alessandra Montrucchio, scrittrice e giornalista; Claudia Pillonca, insegnante; Italo Sarcone, docente universitario.

 

La prima edizione del Premio ha avuto il patrocinio di Agenzia Redattore Sociale, Associazione Macondo, Associazione Progettarte, Associazione culturale Vita Romana (fondata da Barbara Fabiani), Atlas – quotidiano di Esteri, Circolo culturale “Il nome della Rosa”, Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale – Università La Sapienza di Roma, EIDOS, Fondazione Lelio e Lisli Basso-Issoco, Golem Informazione, IRSI-CISL, MISNA, Museo di Alatri, Noidonne, Regione Lazio, Società Italiana delle Storiche.

La seconda edizione del Premio Barbara Fabiani per La storia Sociale sarà annunciata all’inizio del 2013.

Leave a comment

*