Sette macrobiotiche (e non solo), perché il nostro cervello ci casca

Redazione Padova - 20 marzo 2018

Padova ricorda Alessandro Leogrande

Redazione Padova - 20 marzo 2018

Idee fresche per una montagna senza retorica: torna Innovalp

Redazione Padova - 20 marzo 2018
NeuroscienceCompassionFeature
Alessandro Leogrande
innovalpbis

Non solo paesaggi, tradizioni, incanto. Ma anche «talenti, partecipazione, ribellioni e intraprendenze». Torna con la sua seconda edizione Innovalp, Festival delle idee per la montagna, in programma a Tolmezzo, in Carnia, dal 21 al 24 marzo 2018. Un festival eterodosso, che alla retorica della bellezza – una natura incontaminata, un territorio da scoprire – e a quella della lamentazione – uno spopolamento inarrestabile, un turismo mordi e fuggi – oppone una visione inedita e un confronto vero su quale sviluppo sostenibile si possa progettare e concretizzare per le nostre terre alte.

Attraverso un format che gli stessi organizzatori definiscono «destrutturato e casual», fatto di incontri in latteria, meeting attorno a un caffè, appuntamenti a scuola, Innovalp ritorna con nuove occasioni di confronto, riflessione e approfondimento dedicate ai giovani, ai cittadini della montagna e più in generale a coloro che hanno a cuore l’idea di uno sviluppo condiviso e comunitario.

I quattro temi di Innovalp

Sono in tutto quattro i nuclei di contenuto attorno ai quali ruota questa seconda edizione del festival.

  • Cittadinanza attiva e partecipazione: la dispersione del senso di comunità e della partecipazione dei cittadini sono al centro dei fenomeni di disgregazione nelle metropoli. Quali sono le dimensioni comunitarie e valoriali in grado di rendere differenti la dimensione della partecipazione e del fare comunità nelle terre alte, in un contesto di cambiamenti climatici e demografici?
  • Impresa, imprese, intraprendenza: quali sono le determinanti che hanno storicamente creato distintività nell’intraprendere delle genti di montagna, come sono replicabili e condivisibili fino a trasformarle da fenomeno sociologico a modello di riferimento imprenditoriale?
  • Territorio, comunità, smart land, popolazione, uso delle reti: da luoghi autentici e patrimoni naturali e storici, a contesti basati su comunità aperte e coese, dove è possibile decidere di “restare”, coniugando al meglio tempi di vita e tempi di lavoro rimanendo connessi in tempo reale con il mondo, la nuova sfida passa da reti materiali e immateriali.
  • Talenti, disubbidienze, ribellioni: talenti che si parlano, che dialogano, talenti curiosi e aperti in grado di generare innovazione quale «disubbidienza andata a buon fine» per contribuire da attori protagonisti al cambiamento di senso comune.

Il programma completo di Innovalp è su www.innovalp.it.

Tra gli appuntamenti da segnalare, quello in programma alle 9 del 23 marzo al Caffè Manzoni dedicato a Pmi, innovazione e terre alte: un confronto tra diversi modelli di innovazione con Giuseppe Salghetti Drioli (Vertical Innovation), Stefano Casaleggi (AREA Science Park Trieste) e Domenico Lanzilotta (VenetoEconomia, autore del libro Sul filo dell’innovazione. Visioni e soluzioni per le PMI che sfidano il futuro), moderato da Danilo Farinelli (Carnia Industrial Park).