Omaggio a Bogdanovic

Redazione Padova - 7 ottobre 2012

Il sorpasso della bici sull'auto (e Renzi)

Redazione Padova - 7 ottobre 2012

Il ritmo del Medio Oriente: la Dabka

Redazione Padova - 7 ottobre 2012
empty image
empty image

La dabka è una danza popolare di gruppo ed è molto ballata in Libano, Siria, Palestina, Giordania ed in Iraq. Il significato letterario della parola in arabo significa ‘battendo i piedi’. Questa danza dal sapore folcloristico viene pure ballata similmente da altri popoli al di fuori del medio – oriente, come in Turchia, Iran, Pakistan e in altri paesi dell’Europa: rappresenta infatti una componente fondamentale del patrimonio artistico nazionale. Nel medio – oriente questa danza tuttora viene ballata molto spesso, in vari occasioni come nelle feste nazionali, matrimoni e anche in discoteche tra i giovani.

La dabka si basa sulla sincronizzazione dei passi dei piedi dei ballerini che la eseguono tenendosi per mano formando una linea retta, un arco o un cerchio. I ballerini della dabka vengono chiamati dabeekeh. I dabeekeh possono essere sia di sesso maschile che femminile, e le danze sono eseguite sia da soli che in gruppo, ed è una danza che richiede energia e tanto fiato. Colui che guida la dabka e dà il ritmo si chiama laweeh: ha il ruolo di scegliere  che direzione la dabka deve prendere e può in qualsiasi momento decidere di eseguire dei passi da solista per esibire le sue capacità individuali.

La musica tradizionale araba utilizzata per questa danza è caratterizzata da melodie piene di emozione e gli strumenti musicali utilizzati di solito sono: flauto, derbakeh (tipo di tamburo orientale), daff etc

Tipi di dabka
Al Karradiyeh e Al Tayyara sono caratterizzate da passi molto veloci e di solito viene effettuata dai giovani, perché richiede grande flessibilità, resistenza e fiato.

Al Dalouna (o Shamaliyeh) ha un ritmo moderato e viene effettuata da ballerini di varie età. Il nome di ogni passo rappresenta un Regione e viene eseguita ad un certo ritmo. In questo tipo di dabka viene richiesta la presenza di un laweeh, che controlla il ritmo del gruppo.

Zareef Al Toul si tratta essenzialmente di lodare o elogiare le qualità di una bella ragazza o di un ragazzo. Caratterizzata dai passi molto seducenti, viene eseguita nei matrimoni e in occasioni un po’ intime.

Al Sahjeh e Taghreeba presentano uno stile basato sulla ripetizione e la sincronizzazione dei passi. La danza si basa sulla narrazione di storie e racconti reali attraverso il quale diversi messaggi vengono inviati.

Dahhiyeh è la più eseguita tra i beduini, compreso la sahjeh. E’ un tipo di dabka che si caratterizza dai movimenti sincronizzati eseguita in linea da un gruppo di persone. Spesso durante la dabka vengono emessi dei suoni che possono essere non comprensibili dagli spettatori o ospiti.

La dabka oltre ad un ballo tradizionale porta con sé, tramite la sua musica, racconti d’amore, le lotte di resistenza e le aspirazioni dei popoli arabi, tramandati da generazione in generazione. Infatti è di particolare importanza per il popolo palestinese, che, in assenza di una giustizia fatta, utilizzano il loro patrimonio culturale come strumento per riaffermare la loro identità.

Fatima Abbadi

Leave a comment

*