Ötztal: cascate, rapaci, il villaggio di Ötzi. Un giorno a Umhausen

Redazione - 23 luglio 2018

Da Padova a Pechino, così Bci «conquista» i mercati esteri

Redazione - 23 luglio 2018

“Innclusion”, la tecnologia che aiuta l’accoglienza fa tappa a Jesolo

Redazione - 23 luglio 2018
IMG_1114
BCI_MG_7166
Foto Shutterstock

In che modo la tecnologia può risolvere le necessità delle persone coinvolte nelle fasi di primo soccorso, di integrazione e accoglienza? È la domanda che sta alla base dell’evento “Innclusion: innovazione tecnologica per l’accoglienza e l’integrazione” organizzato da SingularityU Chapter Venice per venerdì 27 luglio a Jesolo. Che proverà a guardare ai temi complessi e di scottante attualità dei rifugiati, dell’immigrazione e dell’integrazione da un punto di vista nuovo, quello dell’innovazione tecnologica. L’appuntamento si svolgerà nella sede del Comitato regionale veneto della Croce Rossa Italiana (via Levantina 100, Jesolo) dalle 16 alle 20.30 del 27 (a questo link la registrazione gratuita).

«La prima parte dell’evento sarà dedicata proprio a una visita guidata del Centro di accoglienza straordinaria all’interno della sede della Croce Rossa – si legge nel testo di presentazione –, che oltre a garantire un alloggio ha costituito una nuova comunità sul territorio, accogliendo fino ad oggi 120 migranti provenienti da diverse nazioni, creando progetti sullo sport, la musica, la cucina e l’apprendimento della lingua italiana e inglese.

«La seconda parte dell’evento – prosegue l’invito di SingularityU Chapter Venice – sarà dedicata ad interventi di professionisti che portano avanti progetti rilevanti nel settore e da una presentazione di buone pratiche dove le nuove tecnologie sono riuscite ad aiutare rifugiati e Ong nelle situazioni di primo soccorso e di accoglienza, come ad esempio Refugee Aid: un’app che raccoglie e mostra informazioni sulla posizione dei servizi forniti dalle agenzie umanitarie in diversi paesi europei, creata in collaborazione con la Croce Rossa Italiana e Britannica, Save The Children e Médecins Du Monde».

L’evento si concluderà con un aperitivo di networking dedicato ai partecipanti.