“Vinca il migliore? Speriamo di no”: Guido Barbato ci racconta Nereo Rocco

Redazione Padova - 21 dicembre 2015

Refugees Welcome, arriva in Italia il sito dedicato all’accoglienza dei profughi

Redazione Padova - 21 dicembre 2015

La storia di Chiara, nata con la “kamicia”. Un racconto pieno di speranza dal Nordest

Redazione Padova - 21 dicembre 2015
rocco
refugees welcome
Slide_Chiara

Avete già terminato lo shopping natalizio ma vi siete dimenticati l’ultimo regalo per una persona cara? Forse il libro che racconta le avventure della piccola Chiara, “Chiara con la Kamicia e i magici occhialini”, potrebbe essere la sorpresa che fa al caso vostro.

Ma di cosa parla questo libro? Chiara è una bimba tutta pepe nata più di due mesi prima del previsto pesando un chilo scarso e, come tutti i bambini prematuri, ha dovuto trascorrere parecchie settimane ricoverata in un reparto di terapia intensiva attaccata a tubi e tubicini. La sottile membrana amniotica che era rimasta integra attorno al corpo al momento del parto, la “Kamicia” appunto, non solo le ha permesso di superare indenne quel momento, ma è stata per i genitori un segnale incoraggiante per il futuro. Una bambina “nata proprio con la camicia”, pensarono.

In quei mesi di ricovero la mamma di Chiara ha mandato numerose mail spiritose ad amici e parenti per tenerli aggiornati sulla salute della piccola e sulle conquiste che, grammo dopo grammo, avvicinavano le dimissioni dall’ospedale. Proprio da queste email nasce il libro che racconta, con tanti sorrisi e qualche lacrima, le avventure di questa piccola bimba: i ricoveri, i problemi e i successi, tutto vissuto dal punto di vista di Chiara, che osserva divertita – grazie ai suoi “super poteri” – lo strano mondo degli adulti.

CopertinaLibroIn questo modo, le visite mediche, i piccoli progressi giorno dopo giorno, le paure e le angosce che hanno caratterizzato un percorso così lungo e difficile vengono trasformate da Chiara in un racconto tenero, umano e pieno di speranza. Nei mesi successivi nasce l’idea di trasformare quella corrispondenza in un libro che potesse essere anche un aiuto per altri genitori che si trovano a vivere una situazione simile.

Ed è così che in poco tempo, grazie al sostegno di alcuni amici, i genitori di Chiara danno vita a una Onlus (Ass. Chiara con la Kamicia Onlus), a un sito web per sostenere le iniziative dell’associazione, a una pagina facebook e ad alcuni eventi sul territorio per promuovere conoscenza e consapevolezza sul tema dei bimbi prematuri.

Oggi Chiara è una bellissima bambina, in piena forma, che ha superato tutti gli ostacoli grazie alla competenza di molti medici e all’affetto di chi l’ha conosciuta e si è subito appassionato alla sua storia. In Italia un bambino su dieci nasce prematuro: anche per questo motivo, tutti i proventi che derivano dalla vendita del libro sosterranno alcuni progetti per i reparti di terapia intensiva neonatale dell’Ospedale di Verona e Padova.

Se anche voi volete scoprire la storia di Chiara e i suoi poteri magici, potete prenotare una copia del libro sul sito web dell’associazione: quale occasione migliore di Natale per un regalo davvero così speciale?

Leave a comment

*