Non tutto è perso

nobilhuomo - 25 gennaio 2012

A Luang Prabang sulle tracce dei Buddha

nobilhuomo - 25 gennaio 2012

L’Anno del Dragone d’Acqua a Singapore – seconda parte

nobilhuomo - 25 gennaio 2012
empty image
empty image

l'inizio del Capodanno Cinese a Singapore

l'inizio del Capodanno Cinese a Singapore

Ieri abbiamo visto perché l’anno del dragone si chiami così e in che successione gli anni dell’oroscopo cinese siano ordinati. Perché si chiama dragone d’acqua?

Oltre ai dodici animali dello zodiaco, i cinque elementi [Terra, Metallo (o Oro), Acqua, Legno e Fuoco] svolgono un ruolo altrettanto importante nel determinare sorti ed auspici, secondo le tradizioni cinesi.
La successione di elementi nel ciclo di sessant’anni è semplice. Ogni elemento influenza due anni consecutivi. Dopo dieci anni, quando tutti i cinque elementi sono passati due volte, il ciclo si ripete di nuovo dall’inizio. Dopo sei ripetizioni, il ciclo di sessanta anni è completo. Ad esempio, il 2010 è stato l’anno della Tigre d’Oro e il 2011 del Coniglio d’Oro. Quest’anno cominciato ieri, il 23 gennaio 2012, è l’anno del Dragone d’Acqua perché l’Acqua viene dopo l’oro. Il prossimo anno sarà anch’esso “d’Acqua”, l’anno del Serpente d’Acqua. Potete fare i conti per il resto del ciclo.

i diversi elementi nella tradizione cinese

i diversi elementi nella tradizione cinese

Nell’antica Grecia, al centro di tutto il mondo ellenico, simbolicamente, c’era la città di Delfi, con il famoso oracolo.

Nata inizialmente su alcune fessure del terreno che sprigionavano gas in grado di mandare in trance chi li respirava, e per questo ritenuti un tramite tra le forze oltremondane e i mortali, ben presto Delfi divenne un centro politico-economico di tutto rispetto, con prevalenza dei Dori sugli altri Greci, dove confluivano informazioni strategiche importantissime. All’entrata del tempio c’era la scritta: “ΓΝΩΘΙ ΣΕΑΥΤΟΝ“, “Conosci te stesso“.

Ti avverto, chiunque tu sia. Oh tu che desideri sondare gli arcani della Natura, se non riuscirai a trovare dentro te stesso ciò che cerchi non potrai trovarlo nemmeno fuori. Se ignori le meraviglie della tua casa, come pretendi di trovare altre meraviglie? In te si trova occulto il Tesoro degli Dei. Oh Uomo, conosci te stesso e conoscerai l’Universo e gli Dei.

Tutti i Greci in procinto di fare affari, partire per colonizzare terre sconosciute o iniziare una guerra, passavano prima da Delfi e consultavano l’oracolo, che dava risposte poetiche in esametri per nulla folli o fantastiche, ma anzi abbastanza accurate e relative alle conoscenze del tempo, un po’ simili ai rapporti della CIA di oggi.

Il santuario di Delfi

Il santuario di Delfi

La fine dell’indipendenza greca portò l’oracolo a decadere ed eventualmente a scomparire.

La civiltà cinese non ha seguito un percorso simile. Le antiche credenze di una civiltà sostanzialmente contadina, gerarchica e chiusa, che si riteneva al centro dell’universo (il nome stesso della Cina “Zhong Guo” significa il Paese centrale) non sono mai state scosse da una religione rivelata e portatrice di etiche diverse. Anche i movimenti ideologici “importati” dall’Europa, come il tentativo di Sun Yat Sen di creare una Repubblica, e quello di Mao Zedong di realizzare il Socialismo, sono stati alla fine “cinesizzati”. In un momento storico in cui l’informazione tecnologica è disponibile a tutti, si rafforza quindi il ritorno alle credenze antiche. L’equivalente dell’oracolo di Delfi sono i vari maestri di feng sui con base soprattutto a Hong Kong, bastione di conservatorismo cinese mai sconvolto dalla Rivoluzione Culturale, oltre che in Malesia e Singapore, terre di arrivo dei Nanyang, i Cinesi d’Oltremare anch’essi portatori delle vecchie tradizioni, a Taiwan ed in tutta la Cina.

un diagramma del feng shui in italiano

un diagramma semplificato del feng shui in italiano

Feng shui significa letteralmente “vento e acqua“, in onore ai due elementi che plasmano la terra e che col loro scorrere determinano le caratteristiche più o meno salubri di un particolare luogo. Secondo il taoismo esistono due principi generali che guidano lo sviluppo degli eventi naturali, essi sono il Ch’i e l’equilibrio dinamico di Yin e Yang. Lo yin è il principio umido oscuro e femminile, mentre lo yang è il principio caldo luminoso e maschile. Nel feng shui lo yin è rappresentato dall’acqua e lo yang è il vento inteso forse più come respiro, in quanto acqua e aria sono indispensabili per la vita.

Come l’oracolo di Delfi riusciva a prevedere accuratamente alcuni esiti basandosi sulle informazioni accumulate, così anche il feng shui riesce spesso a fornire soluzioni utili ancora oggi, con le sue intuizioni pre-scientifiche basate sul buonsenso. Ad esempio, costruire una casa sotto una cascata non sarebbe auspicabile perché un’alluvione potrebbe demolirti la casa. Ha un senso. L’illogicità secondo il modi di pensare occidentale comincia quando si attribuiscono effetti di buon o cattivo auspicio ad omofonie. Ad esempio il numero otto si pronuncia fatt è omofono con fatt indicante la prosperità, mentre il numero quattro, detto si, è omofono con la parola si che significa morte. Nell’augurarsi superstiziosamente i buoni auspici, i Cinesi evitano il numero quattro ed invece associano i loro auguri al numero otto. Quindi il quarto piano equivale per loro al nostro tredicesimo piano.

il quotatissimo geomante Peter So

il quotatissimo geomante Peter So

Il calendario feng shui di Lillian Too 2012

Il calendario feng shui di Lillian Too 2012

Astrologi e geomanti percepiscono il feng sui, a lor dire, oltre a compensi milionari da parte di uomini d’affari superstiziosi ed impauriti e prevedono che il dragone d’acqua porterà disastri naturali e volatilità finanziaria, soprattutto per l’Europa in crisi. -L’economia mondiale sarà instabile nell’Anno del Dragone, perché le economie in Europa e negli Stati Uniti stanno ancora soffrendo per gli effetti della recessione-, dice Anthony Cheng, maestro di feng shui a Hong Kong.

Il celebre astrologo Peter So prevede che gli Stati Uniti daranno qualche buona notizia verso la fine dell’anno, ma per l’Europa le sue carte danno una lettura cupa.

L’Europa non si riprenderà così presto. Dovrà  soffrire almeno fino al 2014, ma quello che posso dire è questo, una ripresa per l’economia statunitense è possibile già nel 2013. Se siete pronti a cavalcare il dragone d’acqua e a investire nel 2012, la Russia e la Cina potrebbero essere le vostre migliori scommesse. I due mercati emergenti saranno i migliori risultati in un anno volatile– dice Cheng.

Ma preparatevi alle sorprese, soprattutto in Cina, dove il Partito Comunista terrà il suo 18° Congresso per selezionare una nuova generazione di leader. -Nella seconda metà dell’anno, un caso di corruzione scandaloso saranno esposti in Cina-, avverte Cheng, rifiutandosi di elaborare su chi sarà implicato.

“Posso anche prevedere che a Hong Kong e in Cina, un certo numero di alti funzionari saranno costretti a dimettersi. Alcuni possono essere gettati dietro le sbarre, o addirittura condannati all’esecuzione”.

Molti Cinesi prendono tali previsioni sul serio, come i Greci prestavano attenzione all’oracolo di Delfi.

Singapore, come dalle parole del suo leader, fondatore della città stato moderna, è abitata dai “discendenti di contadini ignoranti e senza terra”. Anche se i figli di questi pionieri in fuga da un Paese in quei tempi asservito alle potenze coloniali, tormentato dalle lotte per il potere dei signori della guerra e colpito da calamità naturali come siccità, inondazioni e terremoti, sono riusciti, grazie al sistema Singapore, a diventare cittadini di una metropoli, sotto la superficie scintillante di vetrocemento ritroviamo ancora il contadino sospettoso di tutti ma capace di entusiasmarsi alla festa di paese. Quali sono queste feste?

Adesso che abbiamo condiviso alcuni degli elementi costitutivi di queste feste, le potremo scoprire nelle prossime puntate.

L’Anno del Dragone d’Acqua. (segue, parte seconda)– di Giovanni LOMBARDO

L’Anno del Dragone d’Acqua. Parte prima.

Leave a comment

*