Lago Film Fest, a fine luglio la 14esima edizione

Silvia Fabbi - 17 luglio 2018

“Innclusion”, la tecnologia che aiuta l’accoglienza fa tappa a Jesolo

Silvia Fabbi - 17 luglio 2018

Ötztal: cascate, rapaci, il villaggio di Ötzi. Un giorno a Umhausen

Silvia Fabbi - 17 luglio 2018
Schermo
Foto Shutterstock
IMG_1114

Voglia di un weekend in famiglia fra le cime più affascinanti dell’arco alpino? La Ötztal è quello che fa per voi. La valle del Tirolo lungo il corso del fiume Eno è il luogo adatto per un weekend con i bambini, per passeggiate in quota ma anche per gustare le prelibatezze di una delle malghe della zona. Qui si trova la seconda cima più elevata dell’Austria, la Wildspitze, che con i suoi 3.770 metri è seconda solo al Großglockner (3.798 m) e rappresenta cima principale del Tirolo del nord. Ma la Ötztal racchiude anche un altro record: quello della cascata più alta del Tirolo, la Stuibenfall, con i suoi 159 metri e il mozzafiato ponte sospeso che consente di risalirne il corso beneficiando dell’aria ionizzata prodotta dall’impatto delle sue acque con la roccia. Una delle numerose vie ferrate della valle è stata realizzata proprio al fianco della cascata stessa, permettendo agli esploratori più avventurosi di salire i circa 400 metri di dislivello a forza di gambe e braccia. L’attrezzatura si può affittare al bar del lago balneabile di Umhausen, nei pressi del parcheggio, da dove mezz’ora di cammino vi condurrà ai piedi del salto d’acqua.

IMG_1121

Umhausen: la meta perfetta per una giornata in famiglia

Ma Umhausen è la meta perfetta per una domenica in famiglia per molte altre ragioni. Nei pressi della cascata infatti si trova anche un parco di uccelli rapaci (http://greifvogelpark.at/) che ospita circa 30 esemplari di 15 specie diverse fra aquile, avvoltoi, nibbi, civette, poiane, corvi e falchi e che offre quotidianamente dimostrazioni di volo.

IMG_1111A pochi metri di distanza c’è una ricostruzione all’aperto di come doveva essere il villaggio d’origine di Ötzi, la mummia del Similaun ritrovata nel 1991 sulle Alpi Retiche al confine italo-austriaco e oggi conservata al Museo archeologico di Bolzano. Entrambe le attrazioni sono accessibili gratuitamente a chi pernotta in una struttura ricettiva della valle convenzionata con la Ötztal card (https://premiumcard.oetztal.com/oetztal-premium-card-oetztal-card) . Oltre a consentire una visita gratuita al giorno fra le decine di attrazioni della valle come i musei e le esposizioni all’aria aperta, la card permette di utilizzare gratuitamente gli impianti di risalita e le cabinovie della valle, nonché i mezzi pubblici come bus e navette. La card consente inoltre un secondo ingresso gratuito all’Aquadome di Längenfeld e sconti sull’ingresso ai laghi balneabili dell’intera valle.