Doha, la delusione di Fairwatch

Redazione Padova - 8 dicembre 2012

Kronplatz, sulle piste in treno

Redazione Padova - 8 dicembre 2012

Paolo Giordano, reading mercoledì a Padova

Redazione Padova - 8 dicembre 2012
empty image
empty image

Dopo “La solitudine dei numeri primi” si è fermato un po’ prima di scrivere un secondo romanzo.  Ma ora che “Il corpo umano” è uscito nelle librerie, Paolo Giordano, giovane scrittore di Torino, ha ricominciato a far parlare di sé. Chi vuole sentire parte del suo libro “messo in scena” proprio dall’autore potrà farlo a Padova, mercoledì prossimo 12 dicembre, alle ore 17 nel centro culturale San Gaetano di via Altinate. Parole accompagnate dalla musica dei Plus.

L’appuntamento rientra  nel ciclo Happy New Read, che  da martedì 11 a martedì 18 dicembre, l’Ufficio Progetto Giovani vedrà a Padova quattro giovani scrittori italiani. L’11 dicembre, domani, tocca a Laura Fidaleo. Il 14 è il turno di Francesco Zingoni e il  18  chiusura con Giacomo Verri.

Paolo Giordano è nato a Torino nel 1982. Nella stessa città ha conseguito la laurea specialistica e il  dottorato in fisica teorica. Nel 2008 ha esordito con il romanzo La solitudine dei numeri primi (Mondadori), tradotto in oltre 40 paesi e vincitore di numerosi premi, tra cui il Premio Strega, il Premio Campiello Opera Prima: un travolgente successo che lo porta a vendere oltre 4 milioni di copie in  tutto il mondo e lo rende protagonista di una trasposizione cinematografica Il suo secondo romanzo,  uscito nelle librerie a 4 anni di distanza, s’intitola Il corpo umano (Mondadori, 2012).
Il corpo umano è un romanzo corale che alterna spensieratezza e dramma. Giordano delinea con  precisione i contorni delle “nuove guerre” e, nel farlo, ci svela l’esistenza di altri conflitti, ancora più sfuggenti ma non meno insidiosi: quelli familiari, quelli affettivi e quelli sanguinosi e interminabili contro se stessi.

Leave a comment

*