Detour, i film in concorso

Redazione - 2 settembre 2012

Un tè a Pariang sotto la cupola azzurra

Redazione - 2 settembre 2012

Piccola guida ai tour operator slow

Redazione - 2 settembre 2012
empty image
empty image

La nuova tendenza dei viaggi è slow. Rallentare il ritmo frenetico della vita almeno in vacanza. Ridurre lo stress concedendosi il lusso di prendere per sé tutto il tempo necessario. Iniziano così anche i tour operator a proporre vacanze lente, per venire incontro alle nuove esigenze dei turisti.

Le parole d’ordine sono escursioni in bici, trekking, passeggiate a cavallo, gite in barca e tutto quello che riguarda la mobilità lenta. Un turismo più responsabile, che riduce le emissioni di Co2, più attento all’ambiente.

Tra i tour operator italiani meritano attenzione : Viaggi e Miraggi (www.viaggiemiraggi.org), che progetta soggiorni di turismo sostenibile. Oltre alle escursioni in bici e a piedi, organizza corsi di cucina. Avitravel (www.avitravel.com), che si occupa esclusivamente di incoming in Italia ed ha dedicato una sezione apposita, chiamata Avinatur, in cui propone percorsi nella natura. Altro interessante TO è Bici in valigia (www.bicinvaligia.com), che organizza soggiorni a piedi, in bici e in veliero in Italia e in Europa.

Tra i tour operator stranieri particolare attenzione merita INNtravel- the slow holidays people (www.inntravel.co.uk) TO inglese che propone destinazioni in Europa da affrontare a ritmo lento, con escursioni a piedi e in bicicletta. Altro operatore inglese è Sunvil (www.sunvil.co.uk), che propone destinazioni in tutto il mondo e ha ottenuto le 5 cinque stelle di riconoscimento per il turismo responsabile. Interessanti  le escursioni in barca a vela. Anche in Francia c’è un tour operator che si dedica esclusivamente alle vacanze in bicicletta in tutto il mondo: Le Vélo voyageur (www.levelovoyageur.com).In Svezia c’è Go Slow Travel (www.goslowtravel.se),dedicato ai viaggi lenti in Europa. Infine un tour operator americano che si dedica solamente alla destinazione Italia e propone soggiorni culturali fatti per il turismo sostenibile: Italian Excursion (www.italianexcursion.com).

Stefania Ferrazzi

Leave a comment

*