Immobile e sfacciata Lisbona

Redazione - 3 maggio 2013

Point Lenana, le vette della razza (l'alpinismo non è roba da fasci)

Redazione - 3 maggio 2013

Primavera araba, il bando Giornalisti del Mediterraneo

Redazione - 3 maggio 2013
empty image
empty image

Foto di Laura Bastianetto

Mille euro al miglior servizio sula primavera araba e il mediterraneo. La edizione del Concorso Internazionale “Giornalisti del Mediterraneo” punta ancora gli occhi sul Mare Nostrum. La Città di Otranto ospiterà la cerimonia di premiazione, che avverrà sabato 7 settembre 2013. L’evento, organizzato dall’associazione “Terra del Mediterraneo”  gode del patrocinio istituzionale delle Ambasciate di Romania, Paesi Bassi, Croazia, Albania, Bosnia ed Erzegovina, della Provincia di Lecce, del Corpo Consolare di Puglia, Basilicata e Molise e dell’Istituto Isiamed, nonché, dell’European Journalism Centre.

Il partecipante risultato primo in assoluto al concorso riceverà un premio in denaro di € 1.000. Per ciascuna sezione del concorso sarà attribuito un vincitore che riceverà un premio dall’organizzazione di € 500,00.

Il concorso si articolerà in due sezioni: Primavera Araba e Mediterraneo; Premio “Città di Otranto” per la Valorizzazione del Patrimonio Storico e Culturale. E’ possibile scaricare il bando dal sito www.terradelmediterraneo.it o chiedere informazioni chiamando il numero  346/8262198 . I lavori dovranno prevenire entro e non oltre il 15 giugno 2013.

Sin dalla 1° edizione il Concorso ha annoverato, tra candidati e vincitori, giornalisti delle più importanti testate nazionali ed internazionali quali Corriere della Sera, L’Espresso, Panorama, Ansa, RaiNews24, La7, Rete4, Il Giornale, TGR Rai, Il Messaggero, Italia Oggi, Marie Claire, Europa, Vanity Fair, Io Donna, Il Riformista, I Viaggi di Repubblica.

“L’evento di quest’anno – spiega Tommaso Forte, giornalista e organizzare dell’evento – è la sintesi di un progetto ambizioso, di cui la Città di Otranto è parte integrante. Otranto, attraverso il suo mare, è stata teatro di vicende umane e di solidarietà. Non solo. E’, sopratutto, terra di accoglienza, ospitalità e fratellanza. Dunque, l’evento, quest’anno parte da un territorio in cui il valore sociale e umano è primario”.

“La nostra città – aggiunge Luciano Cariddi, sindaco di Otranto – è da tempo al centro delle cronache internazionali per le note vicende umanitarie legate ai viaggi della speranza e per le quali i miei concittadini si sono sempre profusi. L’appuntamento “Giornalisti del Mediterraneo” è ormai un rendez-vous di riferimento per tutto il mondo “dei mari”,  con l’auspicio che i giornalisti si ritrovino nel Salento per riflettere e confrontarsi”.

 Il bando

Gli articoli, servizi o reportage debbono essere stati pubblicati nel corso del periodo dal 1 gennaio
2010 al 31 maggio 2013 su una testata registrata, sia essa cartacea, radiofonica, televisiva o su
internet. L’articolo deve avere una dimensione da un minimo di 2000 battute a un massimo di
15.000. Il servizio televisivo o radiofonico deve avere la durata minima di 2 minuti e massima di 15
minuti.
I SEZIONE PRIMAVERA ARABA E MEDITERRANEO
In questa sezione sarà premiato il miglior servizio giornalistico (reportage o inchiesta), che abbia
trattato temi legati al Mediterraneo, ossia a tutta quella serie di proteste ed agitazioni volte a
manifestare il desiderio di libertà e di democrazia. I reportage devono aver trattato temi legati alle
rivolte avvenute e alle eventuali cadute dei regimi autocratici, affrontando la delicata questione
degli abusi, torture e violenze perpetuate ai danni delle popolazioni civili. Saranno presi in
considerazione quei reportage che raccontano i tanti gesti di fratellanza umana dei cittadini che
hanno accolto i meno fortunati e di chi ha avuto il coraggio di salvare vite umane dando prima
assistenza. Sarà anche premiato il miglior servizio giornalistico che abbia affrontato le tematiche
dell’immigrazione clandestina e dell’integrazione, nonchè, quella della tutela dei minori in ambito
internazionale.
II SEZIONE
PREMIO CITTA’ DI OTRANTO PER LA VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO STORICO E CULTURALE
In questa sezione sarà premiato il miglior prodotto giornalistico (reportage o inchiesta), che avrà
affrontato tematiche inerenti allo sviluppo del Mezzogiorno d’Italia e nell’ambito del bacino del
Mediterraneo e della Comunità Europea o che meglio avrà inquadrato la realtà delle nostre
regioni, con particolare attenzione alla Puglia e ai piccoli comuni. Inoltre, sarà premiato il miglior
prodotto che avrà affrontato il tema della salvaguardia e della tutela del patrimonio culturale,
artistico e ambientale. Si intendono per patrimonio culturale siti storici ed archeologici,
monumenti, musei, archivi, biblioteche, ma anche artigianato locale, feste tradizionali, folklore,
musica, canzoni popolari.

Altre occasioni per giornalisti su AND

Leave a comment

*