Al Children’s Museum Verona con le mani i bimbi scoprono il mondo

Redazione - 7 Ottobre 2019

WTFF4: “Drømmeland”, solo (con smartphone) tra i monti di Norvegia

Redazione - 7 Ottobre 2019

Quanto costa viaggiare negli Stati Uniti?

Redazione - 7 Ottobre 2019

CONTENUTO SPONSORIZZATO

Si tratta di una delle domande più comuni di chi sogna di organizzare un viaggio negli Usa, che comporti un percorso in autonomia on the road, come ad esempio attraverso la Route 66 o il profondo sud degli Stati Uniti.

In questo articolo cercheremo di fornirvi qualche informazione utile in merito al budget da stanziare per pianificare al meglio il vostro viaggio americano, concentrandoci maggiormente su un itinerario flessibile da pianificare in autonomia, in modo da fermarsi quando e dove si vuole: il modo migliore per vivere gli USA. Se non avete mai guidato negli Stati Uniti, vi daremo anche alcuni suggerimenti per il noleggio.

Ovviamente chi cerca solo hotel di lusso e cucine raffinate dovrà prevedere dei costi sensibilmente maggiori di quelli indicativi che vi forniremo. Inoltre, i prezzi variano a seconda del luogo, in quanto città come San Francisco e New York saranno sempre opzioni più costose.

Per fortuna, gli Stati Uniti offrono una vasta gamma di itinerari di viaggio per soddisfare la maggior parte dei gusti, ed è ancora un paese che può essere percorso piacevolmente con un budget relativamente basso.

Prima di partire
Ricordate di munirvi dell’Esta Usa, (Electronic System for Travel Authorization), una sorta di visto turistico richiesto dal Governo americano da ottenere online fino a 72 ore prima della partenza dall’Italia altrimenti non potrete entrare negli Stati Uniti. Questo sarà il primo costo da sostenere per il vostro viaggio, in quanto l’Esta è a pagamento.

Costi dell’alloggio
La sistemazione sarà sicuramente uno dei principali costi associati al viaggio negli Stati Uniti, anche se acquistate una tenda o noleggiate un camper in quanto probabilmente dovrete pagare il prezzo del campeggio.

La buona notizia è che gli Stati Uniti hanno una gamma di opzioni di alloggio per soddisfare praticamente ogni nicchia, dagli accoglienti B&B ai motel economici, dagli ostelli ai campeggi fino agli alberghi di lusso ed extralusso.

Fascia economica: dai 40 agli 80 euro a notte per due persone in stanza privata, in un hotel o motel economico.

Fascia media: dai 100 ai 200 euro a notte per due persone in stanza privata in hotel che corrispondono alle nostre 3/4 stelle o in altre tipologie di alloggio (residence, appartamenti, ecc.).

Fascia alta: dai 300 euro a notte in su avrete opzioni di alloggio infinite per tutti i gusti.

Costi del noleggio auto
Un viaggio on the road per gli Stati Uniti richiede un’auto. Esistono ovviamente altri modi per spostarsi, inclusi treni, autobus e aerei, ma per il classico itinerario tra paesaggi e natura americana, non li consigliamo.

Per quanto riguarda il noleggio auto, la maggior parte delle compagnie richiede una patente internazionale o la traduzione giurata della patente italiana. Inoltre, tenete presente che i costi di noleggio auto sono significativamente più alti se si hanno meno di 25 anni, poiché i premi assicurativi addebitati dalle compagnie di noleggio sono molto più elevati per questa fascia di età.

Evitate i noleggi di sola andata. Sfortunatamente, le compagnie di autonoleggio applicano spesso una tassa per la restituzione dell’auto in località di noleggio diversa e molti siti di confronto dei prezzi online non
tengono conto di questo aspetto quando vi forniscono i preventivi. Se proprio dovete optare per un noleggio di sola andata ricordate che Enterprise è considerata tra le più convenienti in termini di tariffe unidirezionali basse.

Ricordate anche che il carburante negli Stati Uniti è relativamente economico. I prezzi possono variare molto da una stazione di benzina ad un’altra, quindi cercate le offerte più economiche.

Fascia economica: circa 200 euro a settimana per un’auto economica che può ospitare comodamente due persone e bagagli

Fascia media: dai 250 ai 300 dollari a settimana per un’auto più grande che si adatta facilmente a quattro persone e bagagli

Fascia alta: dai 350 ai 500 euro a settimana per un’auto come un SUV grande, un van o un veicolo di lusso

Costi delle visite, dei tour e delle attrazioni turistiche
Parliamo di divertimenti, attrazioni, parchi nazionali, musei, siti storici e altre cose di questo genere.

Ovviamente quanto spenderai dipende da voi, ma vi suggeriamo di considerare un budget tra i 10 e i 30 euro a persona al giorno per le visite turistiche.

Costi per il cibo
C’è così tanta scelta negli Stati Uniti che sarete in grado di mangiare bene ovunque e ad un prezzo ragionevole. Considerate che le porzioni in USA sono molto abbonanti per cui potrete facilmente dividervi un piatto in due o richiedere un box d’asporto per le pietanze che avanzano.

Non dimenticate che negli Stati Uniti al conto vengono aggiunte le tasse e le mance per il personale, con importi in genere vanno dal 10 al 20% in più. Infine, se alloggiate in appartamento potete fare la spesa e mangiare a casa per risparmiare.

Fascia economica: dai 5 ai 10 euro a persona per pasto in un ristorante fast food, street food o tavola calda

Fascia media: dai 15 ai 25 euro a persona a pasto in un ristorante o gastronomia

Fascia alta: dai 50 euro a persona a pasto in un ristorante di lusso o gourmet

Suggerimenti per risparmiare denaro
1) Alloggiate negli ostelli e nelle catene di motel economiche. Se viaggiate da soli l’ostello potrebbe essere la soluzione ma se ad esempio siete in coppia il miglior rapporto qualità / prezzo si trova negli hotel e motel a basso costo, come le catene Red Roof Inn o Motel 6. In genere, sono ubicati intorno alle uscite interstatali, nonché alla periferia della maggior parte delle città. Non sarà un’esperienza memorabile, ma avrete un letto pulito, un minimo di colazione, bagno e parcheggio privato.

Un’altra opzione sono i casinò. Molte di queste strutture, specie a Las Vegas, offrono camere di fascia medio alta ad un prezzo relativamente conveniente, nella speranza che poi si spenda molto nelle sale gioco. Di solito hanno anche offerte speciali per mangiare e bere, ancora una volta nella speranza che si spenda di più giocando d’azzardo.

Infine, esiste una vasta gamma di opzioni di alloggio diverse dallo standard: controllate dunque siti Web come AirBnB per ampliare la gamma di opzioni e (potenzialmente) ridurre i costi.

2) Prenotate online
Soprattutto per gli alloggi in hotel e motel i migliori prezzi si trovano online. Ma questo vale anche per i musei, i tour guidati, le visite e le attrazioni, nonché per il noleggio auto. Tra l’altro prenotare online gli ingressi e le visite turistiche consente di saltare la fila e di risparmiare senz’altro del tempo prezioso.

3) Non noleggiate l’auto per la città
Noleggiate l’auto solo per il periodo di tempo necessario. Se arrivate con l’aereo e dovete alloggiare in grandi città è improbabile che abbiate bisogno della macchina per spostarvi. I trasporti pubblici americani sono efficienti e l’auto rappresenterà solo un peso e un costo per il parcheggio. Aspettate a noleggiarla il giorno in cui lasciate la città e restituitela il giorno in cui ritornate alla base.

4) Nel noleggio auto approfittate delle tariffe più favorevoli
Le tariffe variano a seconda del giorno e del tempo di noleggio. Si può risparmiare sui noleggi a lungo termine se le tariffe settimanali sono troppo care; spesso le compagnie incentivano i noleggi a lungo termine offrendo upgrade gratuiti ad auto più spaziose. Inoltre, capita spesso di noleggiare l’auto più piccola e finire per guidare qualcosa che secondo gli standard europei sarebbe comunque un veicolo di fascia media!

Infine, se riuscite, evitate i supplementi aeroportuali. La comodità di affittare un’auto in aeroporto comporta spesso un forte sovrapprezzo. Confrontate le tariffe di noleggio della città più vicina e, se è abbastanza facile spostarsi dall’aeroporto al centro città, può valere la pena risparmiare.

5) Considerate opzioni di noleggio alternative
Se volete noleggiare un camper o qualcosa di simile, piuttosto che rivolgervi subito ai grandi marchi, in genere abbastanza costosi, valutate prima servizi come Outdoorsy, una sorta di noleggio camper peer to peer, simile ad AirBnB per i camper, il che significa che i costi possono essere molto più bassi.

6) In generale evitate di visitare i luoghi nei periodi di picco, durante gli eventi sportivi più noti, o per le feste religiose, tradizionali e nazionali.

È ovvio che durante questi periodi i costi lievitano per tutto: alloggi, cibo, auto, ecc.

7) Preferite i City Pass
Se avete intenzione di fare molte visite turistiche in una città, meglio acquistare il City pass. Ad esempio, per New York, Las Vegas e New Orleans è quasi obbligato a meno di non voler spendere una fortuna. Spesso queste forme di abbonamento turistico includono anche i trasporti pubblici urbani.

8) Acquistate i pass per i parchi nazionali
Una delle cose più belle da visitare negli Stati Uniti sono i suoi incredibili parchi nazionali. Puoi risparmiare investendo in un abbonamento annuale che prevede la visita più volte dello stesso parco o di diversi parchi.

Con circa 80 euro potrete entrare fino a 4 persone e l’auto all’interno di più di 2.000 parchi negli Stati Unit per un anno.

9) Nei musei scoprite quando è il giorno di entrata gratuita “free entry day”

10) Nei ristoranti spesso il bicchiere d’acqua al tavolo è gratis, per cui saltate le bevande se volete
risparmiare sul costo del pasto.