Ricette palestinesi: il kebab

Redazione - 16 novembre 2013

Laboratorio teatrale per donne migranti

Redazione - 16 novembre 2013

Senza arte, la videoperformance

Redazione - 16 novembre 2013
empty image
empty image

senza arteMi hanno tolto l’Arte. Io non so chi sia stato.
So soltanto quello che ho provato.
Assenza.
Assenza.
Assenza.
Senza la carta tra le mani, il suono dell’inchiostro di parole intrecciate.
Con il ritmo di un tempo vuoto che attende.
Senza le pellicole di Tarantino.
Con i Talk Show di Pomeriggio 5.
Senza immergere le mani nel colore.
Con uno spray anti-polvere.
Senza.
Con.
Senza e con.
Senza.
Senza.
Nell’assenza.
Vedrete una video intervista sui tagli della storia dell’arte nelle scuole.
Vedrete un video di chi ha provato in prima persona a privarsi della presenza dell’arte.
Restate in ascolto.
Assenza.

Dopo la protesta artistica “6 Giorni senza Arte”– che ha visto i giovani del collettivo Lavanderia Young, abituati a vivere ogni giorno a contatto con l’arte, privarsene di ogni sua forma- nasce una video-performance come testimonianza dell’assenza provata. Si intitola “Senza Arte” e si terrà il 22 novembre, alle 19, al Bar L’arcimboldo di Mestre. “Senza Arte” prevede la visione di un’intervista e una video-performance, dove gli attori di Lavanderia Young saranno i primi testimoni di una realtà distante dalle loro vite.
Nell’ottobre scorso i giovani di Lavanderia Young hanno intervistato alcuni ragazzi del Liceo scientifico Giordano Bruno di Mestre sui tagli della materia “Storia dell’arte” nelle scuole. Il risultato? Il video “Aspettando 6 Giorni senza Arte – Interviste”. Dal 22 al 28 ottobre, poi, LY è stata protagonista della protesta “6 Giorni senza Arte” durante la quale sei componenti del collettivo, per 6 giorni, hanno riportato, attraverso Facebook, le loro testimonianze “di privazione”, di distacco totale da ogni forma d’arte, dalla mattina alla sera. Hanno provato sulla loro pelle la difficoltà di vivere senza armonia e conoscenza, per dimostrare l’inutilità e l’errore di togliere la Storia dell’arte dalle scuole. Ad accompagnare la performance di Lavanderia Young ci saranno il ritmo e la musica di Davide Anastasio che, con “Cup Song”, trasformerà l’assenza dell’arte e la sensazione di caos in presenza e armonia. Perché dopo la distanza, siamo tornati ancora più avidi.

Leave a comment

*