: ' Il romeno della porta accanto'

Tanti auguri, Romania! Benvenuta, Moldavia

Quest’ anno per la festa nazionale di 1 dicembre, più che nel passato, si sente aria di ottimismo. I fatti storici centrati sull’unione della Transilvania con la Romania del 1918, lasciano spazio ad uno sguardo speranzoso [...]

La storia mai raccontata della Transilvania

Leggendo i manuali di storia romeni, fai fatica a trovare riferimenti sulla Transilvania. Nonostante trattino la storia dei tre principati romeni, poche pagine sono dedicate allo stato transilvano. Tutta l’attenzione degli autori si concentra sull’evoluzione della [...]

Burzenland, la terra dei teutonici

La strada corre dritta verso il nord, lasciandosi alle spalle la città di Brasov (Kronstadt in tedesco, Brassò in magiaro), capoluogo della regione. Ad appena trenta kilometri, tra campi, pascoli e nuovi impianti industriali spuntati negli [...]

Brevi racconti transilvani: storie di popoli e luoghi

Transilvania, la terra di mezzo. Romeni, magiari e tedeschi l’hanno resa nei secoli uno spazio di confine tra l’Oriente e l’Occidente. Poche regioni al mondo godono di una fama simile, grazie alle sue leggende. Ma aldilà [...]

Romania, trionfa il centrosinistra

La vittoria del centro-sinistra sembra schiacciante a Bucarest. L’alleanza tra social-democratici e liberali (USL) si è aggiudicato oltre il 54% dei voti ( gli exit poll parlano di un risultato tra il 54% e il 57%). [...]

Il primo canile certificato della Romania

Viene inaugurato giovedì alle 11 a Cernavoda (Romania)  Footprints of Joy, il primo canile “certificato” della Romania. Realizzato dalla onlus italiana Save the Dogs si tratta di  una struttura innovativa e a basso impatto ambientale su [...]

Fra laicità, cristianesimo e pasqua ortodossa

Latini si, ma ortodossi. E’ questa la particolarità dei romeni, vero ponte culturale tra le due anime dell’Europa, quella occidentale erede di Roma e quella orientale erede di Bisanzio. La Pasqua è l’unica festa cristiana che [...]

L’ortodossia romena, l’eredità di Bisanzio

Bizanzio dopo Bizanzio. Con questa definizione lo storico Nicolae Iorga affermava la continuità culturale e religiosa tra la vecchia Bizanzio ed i principati romeni. Dopo la conquista turca di Constantinopoli avvenuta nel 1453, lo spirito e [...]

Romania, dopo le proteste cade il governo Boc: ecco cosa cambia

Quasi un mese fa, facendo una fotografia della situazione politica a Bucarest, scrivevo che lo spirito della Piazza dell’ Università si era risvegliato e che le conseguenze delle manifestazioni non avrebbero tardato tanto a farsi sentire [...]

Ceausescu e il nazionalcomunismo in Romania (2): cultura e scuola al servizio del regime

La fine del terrore stalinista a metà degli anni ’50, seguita dalla condanna dei metodi totalitari da parte dello stesso segretario sovietico Nikita Chruscev al XX Congresso del PCUS nel 1956, permise il passaggio, anche nei [...]

Ceausescu e il nazionalcomunismo in Romania (1)

A più di vent’anni dalla caduta dei regimi dell’Europa Orientale è ancora difficile trovare delle analisi oggettive sul cinquantennio comunista romeno, soprattutto nella letteratura occidentale. Testi fondamentali come quelli di Hannah Arendt, Richard Pipes, Francois Furet [...]

Eliade, Cioran, Ionesco e il “patto del silenzio” sul fascismo romeno

Rubrica “Il romeno della porta accanto” di Teodor Amarandei, secondo post La trinità culturale romena, formata da Mircea Eliade, Emil Cioran e Eugen Ionesco, ha portato un contributo gigantesco al sapere universale. Nati all’inizio del Novecento [...]

Il romeno della porta accanto

Con questo primo post, Teodor Amarandei *, dà il via alla sua rubrica Il romeno della porta accanto, un osservatorio dall’Italia sulla Romania e su uno dei fenomeni migratori più importanti per il nostro paese dell’ultimo [...]