Shanghai

L’amore ai tempi dei cinesi

ss - 11 febbraio 2012

Shanghai – Secondo giorno di ritorno al lavoro (sì, perché ieri – domenica – qui era una giornata di lavoro, uno di quei giorni festivi in cui si lavora “per recuperare” le vacanze) e in men che non si dica si torna a fare i conti col corollario di ciò di cui parlavo nel mio penultimo post. L’argomento che e’ immancabilmente nella bocca di qualsiasi …

Continue reading

La colonia dimenticata di Tianjin (Tientsin) in Cina – undicesima parte: a volte ritornano (2)

nobilhuomo - 19 dicembre 2011

In che situazioni si trovarono gli Italiani che dopo il 9 Settembre 1943 rimasero per due o più anni isolati in Cina senza alcun contatto con l’Italia? Oggi che la Cina è una potenza mondiale che produce di tutto e tiene in mano crediti verso gli Stati Uniti per milioni di dollari, e possiamo andare fino in Islanda con la sola carta di identità, ci …

Continue reading

La colonia dimenticata di Tianjin (Tientsin) in Cina – decima parte: a volte ritornano (1)

nobilhuomo - 14 dicembre 2011

Com’era la vita a Tien-tsin nel 1938 per una bambina italiana di dodici anni ? E come si sentiva crescendo da quelle parti? A questa insolita domanda ho potuto dare una risposta esauriente perché, sorpresa nel vedere la foto del nonno in transito da Singapore (da me pubblicata nella quinta parte), Costanza Prada, la nipote di Ferruccio Stefenelli, una bella donna attiva, mi ha scritto che sua …

Continue reading

Bettole d'esotismo

ss - 20 luglio 2011

Shanghai – Era un po’ che non ci andavo ma ultimamente sono tornata diverse volte a fare i massaggi in quelle che amichevolmente definiamo “bettole cinesi”.  Li’ non ti danno le tutine fashion in seta: te ne resti vestito cosi’ come sei.  Li’ non ci sono le stanze con finto arredo thailandese o indiano: i muri sono rivestiti di  carta da parati che e’ li’ …

Continue reading

Uomini e animali, cinesi e laowai

ss - 19 luglio 2011

Shanghai – Oggi ho avuto quella che definirei una “fantastica idea del cavolo”: andare a vedere l’acquario di Shanghai. Erano mesi che volevo andarci (non c’ero mai stata) e stava iniziando uno di quei torridi pomeriggi estivi shanghainesi per cui starsene all’aperto non era decisamente un’opzione. E in più, visto che io qui al mare non ci posso andare, mi stuzzicava quantomeno andarci “da spettatrice”. …

Continue reading