Creare sinfonie tra musica e disabilità, nasce Oltremusica

Redazione - 11 Marzo 2019

Il difficile legame fra maternità e lavoro (in sei storie di donne)

Redazione - 11 Marzo 2019

Torna Tempi Moderni, a Padova cinque incontri con «cacciatori di bufale» online

Redazione - 11 Marzo 2019

In un’Italia dove l’82% dei suoi cittadini non è in grado di distinguere una notizia vera da una fake, l’Ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova ha realizzato, con il patrocinio del FISPPA – Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata dell’Università degli Studi di Padova, un ciclo di incontri (da marzo a maggio): «Tempi Moderni». Cinque appuntamenti in cui saranno presenti ospiti che porteranno la loro esperienza e le loro conoscenze al servizio di chi è interessato per discutere e cercare di combattere contro un problema che, sebbene esista da quando è nata la stampa, adesso è sempre più sentito.

san_gaetanoGli incontri cominceranno l centro culturale Altinate San Gaetano e avranno come primo invitato Giuseppe Tipaldo, ricercatore dell’Università di Torino di Sociologia dei processi culturali e comunicativi. Nel 2019 Tipaldo ha pubblicato per Il Mulino il libro «La società della pseudoscienza. Orientarsi tra buone e cattive spiegazioni» un’opera che vuole porsi sia come un’osservazione critica sui processi e le motivazioni che favoriscono la diffusione di notizie pseudoscientifiche che una guida per distinguere quelle positive da quelle negative.

«Per cinque mercoledì, da marzo a maggio, arriveranno a Padova giornalisti, esperti di comunicazione e marketing, ricercatori – spiega Luca Barbieri, giornalista e docente di Linguaggio Giornalistico nell’ateneo patavino, curatore degli eventi –. Con un obiettivo, analizzare meglio le dinamiche che portano alla costruzione e diffusione di notizie, e una speranza, fornire strumenti adeguati per meglio orientarsi nel mondo delle fake news, verità e post verità. Un qualcosa con il quale tutti noi siamo chiamati a confrontarci, ogni giorno».

In una società come quella attuale, ormai prossima a compiere vent’anni all’interno del terzo millennio e legata sempre più stretta al mondo di Internet e dei social network, l’individuo non è mai stato così tanto bombardato da notizie come in questo momento. La facilità e la velocità con cui è possibile reperire informazioni di qualsiasi tipo e su qualsiasi argomento, dovrebbero quindi aver portato ad un felice ed ideale periodo di prosperità intellettuale, in cui ogni cittadino è adeguatamente informato riguardo a ciò che succede nel mondo; purtroppo queste rosee aspettative sono state disattese, in quanto con la stessa facilità con cui si diffondono notizie oggettive, riportanti avvenimenti reali, si diffondono a macchia d’olio anche notizie false, pure opere di fantasia a cui la gente crede e che sono, in buona od in mala fede, causa di una disinformazione dilagante.

 

Gli altri appuntamenti

Per l’incontro del 3 aprile, che si terrà in Sala Rossini del Caffè Pedrocchi, sarà presente David Puente, giornalista per il quotidiano online Open e uno dei massimi esperti italiani di web. Il 10 aprile avrà luogo il terzo appuntamento nel centro culturale di San Gaetano e ospiterà Massimo Sideri, editorialista del Corriere della Sera sui temi dell’Innovazione.
Valerio Bassan sarà invece il quarto esperto invitato a questo ciclo di eventi. La conferenza, situata nell’edificio ex Fiat il giorno 17 aprile,darà l’occasione di confrontarsi con il Capo della Digital strategy di Forbes Italia e consulente di VICE Italia per la crescita del pubblico e le strategie di distribuzione. A concludere Roberto Olivi, Direttore Relazioni Istituzionali e Comunicazione di BMW Italia S.p.A, il 15 maggionel centro culturale San Gaetano.

Ludovica Concolato