Un treno da Venezia dopo la mezzanotte: lettera a Zaia

Redazione Padova - 23 giugno 2015

Don Norman torna a Padova: vent’anni dopo la sua lezione è sempre attuale

Redazione Padova - 23 giugno 2015

Cosa è successo in Italia dopo la legalizzazione dei casinò online

Redazione Padova - 23 giugno 2015
Luca Zaia inaugura un treno a Venezia
donald norman immagine
BXP52546

Si avvicina il terzo anniversario dell’inizio del processo di legalizzazione dei casinò online in Italia, ed è ora di fare un bilancio. Per chi non se lo ricorda, la legalizzazione cominciò nel luglio del 2011, quando il governo di allora, retto da Silvio Berlusconi, decide di legalizzare i siti di scommesse sportive e i casinò online, ma solo per quanto riguardava i giochi da tavolo e le lotterie. Dovette passare un anno e mezzo perché il governo Monti, nel dicembre del 2012, rendesse legali anche le slot online, mentre le slot machine da bar erano liberalizzate già da tempo.

Ora, sono molte le domande che occorre farsi a proposito di questa legalizzazione. Quanto ha cambiato le abitudini di gioco degli italiani? Gli italiani preferiscono i casinò online ad altri tipi di gioco? I casinò legali autorizzati dall’AAMS hanno davvero strappato pubblico a altri tipi di gioco? Proviamo a dare qualche risposta.

Bisogna prima di tutto dire che i casinò online rimangono ancora una tipologia di gioco d’azzardo minoritaria rispetto alle slot e alle vlt, che coprono più della metà del mercato. Tuttavia guadagna terreno di anno in anno, mentre altri tipi di gioco vivono un grosso calo. È il caso ad esempio dell’ippica e delle lotterie, con l’esclusione di alcuni giochi. Segno, come si può facilmente immaginare, delle generazioni di giocatori che si avvicendano. I giocatori più anziani, più legati a cosa come l’ippica e il lotto, lasciano il posto a giocatori più giovani, che amano di più le scommesse sportive (un settore in grande crescita) e i giochi online.

Tuttavia il fatto che il gioco online riscuota introiti inferiori rispetto a altre tipologie di gioco non rispecchia la quantità di pubblico che attira. In rete infatti è possibile giocare spendendo molto meno che, ad esempio, alle slot machine da bar, e questo fa sì che nei casinò si spenda meno mentre magari in termini di tempo si gioca di più. È persino possibile giocare alle slot machine online gratis in siti come slotmachinegratis.com, senza spendere un centesimo, mentre si sa che sulle slot da bar spesso si spende molto più di quanto si potrebbe.

Insomma, il gioco online si diffonde sempre di più tra i giocatori giovani e tra i giovani adulti, ed è anche una soluzione a cui molti si rivolgono per divertirsi risparmiando, approfittando dei bonus ma anche delle molte opportunità di giocare gratis.

Leave a comment

*