Barnehage, l'asilo scandinavo

Redazione - 30 ottobre 2013

Il mondo di Internet a Dublino per il web summit

Redazione - 30 ottobre 2013

Ora anche i belgi scappano all'estero

Redazione - 30 ottobre 2013
empty image
empty image
Minatori italiani in Belgio

Minatori italiani in Belgio

Negli ultimi dieci anni il numero di Belgi che lascia la madrepatria è aumentato del 25%. Già, mentre noi Italiani invadiamo questa terra (non siamo gli unici tra l’altro), pure i Belgi cercano fortuna ed arricchimento culturale altrove. La situazione non è dissimile dall’Italia, che da un lato vede approdare uomini e donne di ogni nazionalità e dall’altro assiste ad un’emorragia inarrestabile di giovani in cerca di lavoro. Possiamo davvero confrontare Belgio ed Italia su questo argomento?

Ecco la notizia. La versione neerlandese e francofona riportano la traduzione del medesimo articolo, originariamente pubblicato sul quotidiano “Het laatste nieuws”.

In dieci anni il numero di cittadini del Belgio che vive all’estero è aumentato di un quarto, da 295229 a 381452. Secondo gli esperti, tale incremento è dovuto principalmente ad un’ulteriore globalizzazione dell’economia, per cui chi aspira ad un avanzamento di carriera deve necessariamente fare un’esperienza all’estero. La maggior parte degli emigrati Belgi preferisce gli stati confinanti, come la Francia (113066), anche se pure mete più esotiche sono in crescita, come USA (22404), Canada (13464), Australia (5169), Cina (2811) ed Emirati Arabi (2342). Molti inseguono un amore o semplicemente vogliono scappare dal provincialismo del proprio paese, ma da cinque anni aumenta chi emigra per ragioni economiche. Avere esperienze all’estero nel proprio CV è di buon auspicio per la carriera. Anche chi è proprietario di un’azienda può, però, trarre beneficio da formazione o competenze acquisite all’estero. Almeno così sostiene il prof. Michael Dooms, docente di Management e Strategia alla VUB (Vrije Universiteit Brussel, Università Libera di Bruxelles di lingua neerlandese).”

È interessante leggere i commenti all’articolo. Qualcuno sostiene che la vera ragione dell’emigrazione sia il carico fiscale, tra i più alti d’Europa. C’è anche chi invece ipotizza che ad andarsene siano i pensionati, i quali con la propria pensione non riescono a pagarsi un affitto. L’impressione è che alla fine il Belgio sia più vicino all’Italia di quanto si pensi.

Lidia Pittarello

Leggi anche

Leggi le cronache dall’Eurocapitale di Sergio Pargoletti

Apologia di Bruxelles

Belgio, il paese degli azzeccagarbugli

Leave a comment

*