Da Venezia a Berlino, allo spazio

Redazione Padova - 1 maggio 2012

A Innsbruck, fra malghe, zoo alpino e case sull’albero

Redazione Padova - 1 maggio 2012

Penelope in Groznyj arriva a Roma

Redazione Padova - 1 maggio 2012
empty image
empty image

Ha debuttato al Tacheles di Berlino: era il 5 dicembre del 2009. Passato per Napoli, ora arriva a Roma: “Penelope in Groznyj”, lo spettacolo teatrale di Marco Calvani, sarà in scena dal 3 al 13 maggio al Teatro Vascello della capitale.

Ecco di cosa si tratta. “Cecenia. Penelope è una donna sola. Il marito Ulisse è un ex ministro in esilio di un governo mai riconosciuto. Da tempo non arrivano più sue notizie. Telemaco è un giovane uomo inquieto, che vive nel rancore e nell’odio. Pireo e Teoclimeno, i suoi unici amici. Euriclea, la vecchia nutrice. Laerte, il suocero ritiratosi nel silenzio. Melanto, una giovane studentessa. Elena, la bella cugina.
Siamo a Groznyj, capitale fantasma di un paese fantasma. Siamo in una scuola abbandonata, distrutta dai bombardamenti, adesso occupata dai Russi/Proci, capitanati da Antinoo, che ne hanno fatto il loro quartier generale, covo di piani crudeli e tana di giochi perversi.
Il mito omerico di Penelope e della sua controversa solitudine si trasferisce nella Cecenia di oggi, un paese dove la tortura è la norma, le esecuzioni senza processo sono routine e le razzie e i saccheggi un luogo comune. Una terra battuta da un gelido inverno e dalla guerra, minacciata dal fuoco di sanguinarie milizie indipendentiste e messa ancor più in pericolo da un esercito corrotto, complice e profittatore di uno spietato disegno politico. Un paese in cui si è perso il diritto alla dignità.
Con la riscrittura del mito greco e dei suoi personaggi epici, e con uno sguardo a Pasolini, si cerca di ricostruire la vita quotidiana in tempo di guerra, dando così origine a una metafora violenta di cosa il potere fa ai corpi e alla parola. Un’analisi feroce di una terra distrutta, di un olimpo senza dei e di una popolazione inerme, ormai privata della speranza e della solidarietà.
Info: Orari spettacoli: dal martedì al sabato h.21 – domenica h.18. Botteghino: lunedì dalle ore 10 alle ore 17, dal martedì al venerdì dalle ore 10, sabato dalle ore 16, domenica dalle ore 15. Biglietti: Prosa Intero € 20,00, ridotto € 15,00.

Leave a comment

*