Il primo film su Snowden

Redazione - 8 luglio 2013

Amman: una tranquilla (mica tanto) giornata di Ramadan

Redazione - 8 luglio 2013

Vacanze, le destinazioni gay friendly

Redazione - 8 luglio 2013
empty image
empty image

Spiaggia a FuerteventuraQuesta che vi proponiamo è la lista fatta da eDreams qualche giorno fa: Tel Aviv, Austin, Gallipoli, Fuerteventura e Rio de Janeiro. Cinque destinazioni per vacanze gay friendly. Certamente, essendo proposte da un aggregatore di proposte low cost ci sono anche ragioni commerciali, ma può essere un buon inizio. Per quanto ci riguarda aggiungiamo Padova, città che sulla concezione di gay friendly sta investendo molto. Segnalateci i vostri suggerimenti per integrare la lita.

Tel Aviv, Israele
La capitale israeliana, città in constante evoluzione con una vivacissima vita notturna, è sempre più una meta gay-friendly grazie alla sua atmosfera liberale e informale.
Mecca della comunità gay locale e non Hilton Beach, assolata  e rilassante spiaggia, assolutamente da non perdere. Al calar del sole i locali del quartiere di Nahalat Binyamin e le discoteche della zona del porto ospitano spesso dj di fama internazionale apprezzati da un’esigente clientela gay e etero. Da non perdere i gay party settimanali organizzati in location sempre diverse, chiamati Highlights. Trasgressione e follia assicurate!

Austin

Tappa obbligata per gli amanti della musica, grazie alle tantissime proposte live ed agli eccezionali festival, Austin, la capitale del  Texas è uno degli astri nascenti nella costellazione delle gay destination; gli ingredienti del successo sono: tantissimi locali di qualità e un clima spensierato e divertente. Qui tutti possono dichiararsi amore reciproco alla luce del sole, magari in uno degli splendidi parchi cittadini o al tavolino di un ottimo ristorante!

Fuerteventura

Se Gran Canaria è universalmente riconosciuta come una delle migliori destinazioni gay del mondo, forse in pochi conoscono le potenzialità di Fuerteventura. A consigliarla è TWIZZ, il più completo tour operator gay italiano, specializzato in viaggi gay e matrimoni gay, che la segnala come una delle mete emergenti del 2013. Perchè? L’offerta alberghiera gay-friendly è in espansione, le spiagge sono per tutti i gusti e i locali gay sono frequentatissimi e alla moda. Il mese migliore per visitarla è dicembre, quando vi si svolgerà Rainbow Fuerteventura, una competizione per gay di tutto il mondo che prevede gare piuttosto particolari…

Gallipoli

Questa bellissima cittadina al centro della movida salentina, Gallipoli, è da qualche anno nota anche con il nome di Gaypolis. Perchè qui non ci sono solo spiagge bianche, paesaggi mozzafiato e ottima gastronomia, ma anche trasgressive serate a tema e locali dichiaratamente gay dove incontrare gente di tutti i tipi e per tutti i gusti. Il Salento Gay Club è specializzato nel consigliare strutture per pernottare (numerose nella zona della riserva naturale di Porto Selvaggio), locali e spiagge gay-friendly, come quella di Makò Beach, tra gli stabilimenti più vivaci. La serata più “hot” è invece il GayDay, che riempie  periodicamente le piste delle migliori discoteche della provincia di Lecce.

Rio de Janeiro

Rio de Janeiro è sempre stata e continua ad essere una della città più frizzanti, colorate e trasgressive del mondo, con la sua carica di vitalità e ritmo che travolge chiunque la visiti. Il suo spirito tollerante, aperto, meticcio, emerge anche dall’accoglienza che la metropoli riserva al mondo gay. Per loro, ristoranti, locali, negozi e servizi creati ad hoc per soddisfarne le esigenze. La zona vicino a rua Teixeira de Melo è tra i quartieri a più alto tasso gay, mentre la spiaggia più apprezzata è quella di Ipanema. Ma ognuno, qui, può trovare il suo angolo di libertà…

Leave a comment

*