Rubriche Varie 28 maggio 2012

Centri commerciali al posto dei buchi delle bombe, un efficace accostamento delle immagini di oggi e di allora, le periferie assediate dal nuovo. Che non sempre è meglio del vecchio. Ecco Whatever will be di Ugo Leo,  studente del master in giornalismo dell’università di Torino.

Questo reportage ha vinto la prima edizione del Festival Internazionale del racconto audiovisivo e giornalistico “Conflitti. Il coraggio di raccontare” di Cassino, nella sezione dedicata alle scuole di giornalismo riconosciute dall’Ordine.





Share

About Author

Redazione

(0) Readers Comments

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


otto + 2 =


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>