Il Festival di Internazionale premia il giornalista turco Can Dündar

Redazione - 29 settembre 2017

Autonomia e scenari europei, a Padova dibattito con il think tank Radix

Redazione - 29 settembre 2017

Festival della Lentezza, mappare il territiorio nel segno di Matvejevic

Redazione - 29 settembre 2017
Can Dündar
padovagranguardia
Predrag Matvejevic

È dedicato alla memoria di Predgar Matvejevic, scrittore e docente di letteratura scomparso lo scorso 2 febbraio a Zagabria, la quinta edizione del Festival della Lentezza, promosso dall’associazione Vite in Viaggio da giovedì 5 a domenica 8 ottobre 2017 a Ponte San Nicolò (Padova). Trent’anni fa, nel 1987, l’intellettuale jugoslavo (non amava definirsi croato) scrisse “Breviario mediterraneo”, saggio narrativo che viaggiando nel tempo e nello spazio traccia una mappa inedita delle culture del “mare di mezzo”. Un lavoro lavoro fondativo della storia culturale della regione del Mediterraneo, che è stato tradotto in oltre venti lingue.

festival-della-lentezza-2017Mantenendo questo approccio come stella polare, il Festival della Lentezza 2017 vuole esplorare le mappe intese come limite, come confine, come luogo che divide, ma anche che unisce: l’idea del “confine” raccoglie molte possibilità d’essere esplorato secondo varie direzioni. Gli appuntamenti – serate di approfondimento, laboratori, spettacoli, presentazioni di libri e passeggiate – vertono attorno a 4 parole chiave: Memoria, Viaggio, Migrazioni e Territorio. Culminando sabato 7 ottobre inuna lectio magistralis del giornalista Gad Lerner sul tema “Frontiere e confini nel XXI secolo”.

Il festival è il momento conclusivo del progetto La città (in)visibile: segni e mappe del nostro tempo, finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo con il Bando Culturalmente 2016 che ha visto altri appuntamenti mirati a “leggere il territorio”, fra cui le visite guidate ai luoghi critici dell’urbanistica moderna padovana.

Il programma completo è sul sito www.festivaldellalentezza.it e riportato di seguito.

Mercoledì 4 ottobre

FUORIFESTIVAL
19.00 | Ristorante Strada Facendo via Chiesanuova, 131 – Padova
Cena-dialogo “Il dono e la gratuità”
In occasione della “Giornata del dono” la Scuola di Volontariato e Legame Sociale del CSV di Padova propone un incontro conviviale con Pierino Martinelli, direttore della Fondazione Fontana Onlus di Padova.
Cena su prenotazione e a pagamento.
Per info: tel. 0498686849; info@csvpadova.org

Giovedì 5 ottobre

15.30 | Partenza dal Parco Vita di Ponte San Nicolò
Camminiamo insieme
Visita itinerante a tre edifici del ‘900 nel territorio di Ponte San Nicolò guidata dall’Architetto Emanuele Martino.
La visita si svolge a piedi. La passeggiata è adatta a tutti.
La visita rientra nel programma di visite proposto dal Coordinamento Donne SPI CGIL di Ponte San Nicolò.

17.30 | Atrio del municipio di Ponte San Nicolò, viale del lavoro 1
Inaugurazione della mostra fotografica “Fix Me”
“Fix Me” è un lavoro di ricerca fotografica dell’Associazione Frequenze Visive che si propone di documentare momenti, volti e attività del Progetto Sollievo IN.TE.SE promosso dal Comune di Vigonovo in collaborazione con il Centro Medico Rindola di Vicenza dedicato ad un gruppo di malati di Alzheimer.
La mostra rimarrà aperta fino al 19 novembre.

18.30 | Atrio del municipio di Ponte San Nicolò, viale del lavoro 1
Aperitivo di apertura del Festival

21.00 | Sala Civica “Unione Europea”
Spettacolo teatrale “Vozi de qua e de là del fosso grando”
di e con Federico Pinaffo. Spettacolo di divulgazione e poesia sull’emigrazione italiana, con particolare riguardo a quella veneta, tra il XIX e il XX secolo.

23.00 | Sala Civica “Unione Europea”
Parole della buonanotte a cura della Compagnia La Torre

Venerdì 6 ottobre

18.00 | Centro Civico Mario Rigoni Stern
Presentazione libro “Storie dai lager” di E. Zatta e G. Feriotti
con l’autore Enzo Zatta
Il confine “territoriale” tra Italiani e soldati alleati, viene meno nella solidarietà di queste persone che, rischiando spesso la propria vita e la propria incolumità, decidono di stare dalla parte dei “Giusti”.
A cura della Sezione ANPI di Ponte San Nicolò e del Centro Studi Ettore Luccini.

21.00 | Sala Civica “Unione Europea”
La montagna e la mia vita, da zero a ottomila
Serata con Hervé Barmasse. “Tempo fa ho detto che l’alpinismo era fallito, ma oggi dico no, non è vero, perché ci sono giovani che non pensano solo all’arrampicata o alla salita, ma capiscono che l’alpinismo è più che altro cultura. Giovani come Hervé Barmasse” (Reinhold Messner). Hervé Barmasse, classe 1977 originario di Valtournenche e quarta generazione di guide della sua famiglia, inizia la sua carriera d’alpinista sul Cervino compiendo alcune ascensioni e “prime vie” di valore assoluto.

23.00 | Sala Civica “Unione Europea”
Parole della buonanotte a cura della Compagnia La Torre

Sabato 7 ottobre

10.00 | Torre Gregotti – quartiere Arcella
Visita ad un “nodo dello sviluppo scorsoio” di Padova
Visita ad uno dei progetti che costellano la storia di Padova e che si è rivelato un “vicolo cieco”, accompagnati da Sergio Lironi e Ernesto Milanesi.
L’appuntamento è parte di una rassegna di visite a luoghi martoriati da progetti sbagliati e mal congeniati. Urbanisti, esperti, giornalisti ci accompagneranno aiutandoci a comprendere i meccanismi che hanno portato a quelle scelte e rievocando gli impatti sociali ed ambientali che hanno portato con sé.
A cura di Lies – Laboratorio di inchiesta economica e sociale

16.45 | Centro Civico Mario Rigoni Stern
Suoni della Moravia – Duetti di Antonin Dvořak
Piccolo concerto di 9 composizioni su testi popolari
Eva Brabenczová – soprano
Klára Lóczi – mezzosoprano
Dominik Brühwiler – pianoforte
Katinka Borsányi – lettura dei testi in italiano
Festa di apertura del 3° anno di attività culturali dell’Associazione “Pannonia Musica”

17.30 | Centro Civico Mario Rigoni Stern
Presentazione libro “Amerigo Vespucci e l’annuncio del Nuovo Mondo”
con l’autore Pietro Omodeo
intervengono Donatella Pini e Alessandro Minelli
Pietro Omodeo (Cefalù, 1919) ha insegnato Biologia, Zoologia, Zoogeografia in varie università, per poi diventare direttore dell’Istituto di Zoologia di Siena. E’ uno dei padri della moderna zoologia italiana ed internazionale.

19.00 | Centro Civico Mario Rigoni Stern
Aperitivo

21.00 | Sala Civica “Unione Europea”
Frontiere e confini nel XXI secolo
Lezione magistrale di Gad Lerner
Introduzione a cura di Emanuele Alecci, Presidente CSV di Padova. Gad Lerner è nato a Beirut da una famiglia ebraica. Avvicinatosi al giornalismo grazie all’esperienza di Lotta Continua, ha collaborato a Radio Popolare prima di entrare nella redazione de L’Espresso. Nei primi anni Novanta inizia la sua esperienza televisiva realizzando per la Raitre di Guglielmi due trasmissioni dedicate alla questione settentrionale Chiamato da Ezio Mauro a La Stampa come vicedirettore nel 1993, collaborerà successivamente come inviato e editorialista con il Corriere della sera e Repubblica.
Di nuovo alla Rai con due edizioni di “Pinocchio”, nel 2000 viene nominato direttore del Tg1. Nel 2001 partecipa alla fondazione di La7; ne dirige il telegiornale e vara con Giuliano Ferrara la trasmissione “Otto e mezzo”, che ha condotto ogni settimana per dieci anni, dal 2002 al 2012 conduce “L’Infedele” sulla, medesima emittente, mentre nella primavera del 2013 ha realizza sempre su La7 “Zeta”, la commedia del potere, prima di lasciare l’emittente che aveva contribuito a fondare. Nel 2014 cura e conduce la trasmissione televisiva “Fischia il Vento” in onda su La Effe e nel 2016 “Islam, Italia” in onda su Rai 3. Tra i suoi libri: “Operai” (Feltrinelli, 1987, ristampato nel 2010); “Crociate. Il millennio dell’odio” (Rizzoli, 2000, 2016); “Tu sei un bastardo. Contro l’abuso delle identità” (Feltrinelli, 2005); “Scintille. Una storia di anime vagabonde”, (Feltrinelli 2009).

23.00 | Sala Civica “Unione Europea”
Parole della buonanotte a cura della Compagnia La Torre

All’esterno della sala civica “Unione Europea” nelle serate di giovedì, venerdì e sabato verrà allestita una installazione luminosa a cura dell’Associazione di Promozione Sociale Luci in Riviera.

Domenica 8 ottobre

9.15 | davanti a Villa da Rio, via Tintoretto 18 – Roncajette
Scoperta di piccoli tesori nascosti
Camminata semplice, con itinerario da Roncajette fino all’antica chiesa parrocchiale di San Nicola, lungo l’argine destro del Bacchiglione. A cura dell’associazione Nordic Walking Patavium

10.00 | Roncajette
Lentezza…e…Profondità
La poesia in movimento del Tai Chi Chuan e la meditazione in movimento con la camminata in cerchio del Pa Kua Chang.
A cura dell’ASD Il Sentiero

11.00 | Roncajette
L’ALBERO INTERIORE e i 3 passi della GIOIA
Meditazione a mediazione corporea per adulti e bambini.
Si chiudono gli occhi e si ascolta la Voce del vento, degli alberi, della terra, si aprono gli occhi e si sperimentano i 3 passi della gioia del cuore. L’esperienza corporea diventa poi dipinto di gruppo.
Facilitatrice dell’esperienza: Anna Lauria

10.00 | Centro “Amici del Mondo”, via Sansovino 7
Letture e cotture senza confini
In tutte le culture ci sono dei cibi che hanno bisogno di un tempo lungo di preparazione. È il tempo che permette agli ingredienti di mescolarsi, amalgamarsi e rilasciare succhi, aromi e singoli sapori che insieme si esaltano per rendere unico e indimenticabile il risultato finale. È la cottura/cultura lo strumento indispensabile. Ed è la cottura/lettura, ovvero il tempo della relazione e dello scambio di memorie, l’ingrediente necessario al superamento dei confini e all’integrazione.
‘Letture e cotture senza confini’ è il piatto forte che viene servito dai due Gruppi locali in modalità partecipativa:
dalle ore 10 alle 12: letture ad alta voce (nel tempo di cottura)
aperto a tutti con aperitivo finale
dalle 12: pranzo
Per info e prenotazioni: 3491900596 – gruppodonnepsn@gmail.com
a cura del Gruppo di lettura e Gruppo Donne di Ponte San Nicolò

14.30| Roncajette
Recuperare Vitalità con la Lentezza
Pratica guidata di Dentò Shiatsu: lo Shiatsu come alle origini.
Scoprire, e riscoprire, manualità semplici ed efficaci per sè e per gli altri. I partecipanti portino un telo mare e un materassino per stendersi a terra.
a cura dell’ASD Il Sentiero

15.00 | Roncajette
Alla ricerca della mappa perduta
Lenta caccia al tesoro per bambini
a cura di Marco Ravenna

15.30 | Roncajette
Perdersi per ritrovarsi: le mappe sono sempre necessarie?
Caffè filosofico
a cura di Anna Pellizzari – Officina filosofica

16.00 | Roncajette
Come sono lenti questi Monti … nella lentezza, la memoria, nella velocità, l’oblio
Incontro con Antonella Fornari, alpinista e scrittrice.
Antonella Fornari, mantovana di nascita, vive da lungo tempo in Cadore. Biologo di professione, si è da sempre dedicata nel tempo libero alla sua più grande passione: la Montagna, diventando alpinista di buon livello. E’ autrice di numerosi libri sulla montagna.
a cura del gruppo Alpini di Ponte San Nicolò – Sezione ANA Padova

16.00 | Roncajette
Cartoni di cartone: costruire cartoni animati con carta e forbici
Laboratorio per bambini della scuola primaria
a cura di Raffaella Traniello, Associazione Corti a Ponte

16.00 | Roncajette
Giochi musicali con Pannonia
a cura di Pannonia Musica

17.00 | Roncajette
La mappa non è il territorio
Laboratorio di comunicazione efficace
a cura di Massimo Zavattiero e Laura Morelli

18.00 | Roncajette
Bikeen to Santiago
Il racconto di un’avventura su due ruote
a cura di Accademia Ciclosofica

Per tutto il pomeriggio, a partire dalle 15, nella piazzetta di Roncajette, inoltre:
Il ritratto positivo
a cura di Davide Rossi – Branco ottico, gruppo di sperimentazione fotografica

Zughi e zugheti
Giochi in legno ed un grande gioco dell’oca saranno a disposizione di grandi e bambini!
a cura di Enars

Degustazioni dolci a cura della gelateria “Mami gelato al volo”
Incontro con gli asini
Incursioni musicali
Angolo del “dolce far niente”

21.00 | Centro Civico Mario Rigoni Stern
Partigiani a tavola: storie di cibo e resistenza
con Lorena Carrara ed Elisabetta Salvini
Modera Carlo Ridolfi. Lorena Carrara ed Elisabetta Salvini, ricercatrici all’Università di Parma, sono le autrici del libro “Partigiani a tavola”, una lettura innovativa della Resistenza incentrata sul cibo in una prospettiva storica e antropologica. Un progetto nato dal desiderio delle autrici di poter raccontare un periodo fondamentale della storia d’Italia, la guerra civile, che ancora viene mal digerito, tanto da incontrare opposizioni ideologiche di chi vorrebbe persino non se ne parlasse a scuola. Lorena, insegnante, vede gli effetti di questi rifiuti: “Ci sono giovani che il 25 Aprile e il 2 Giugno non sanno perché si sta a casa da scuola – dice – non sanno che Liberazione significa liberazione dal nazi-fascismo. Evidentemente non abbiamo fatto i conti con il passato. Vinicio Capossela, che firma l’introduzione del libro, lo ha capito benissimo quando dice che bisogna “avere il coraggio di scegliere con consapevolezza’. Io spero che questa chiave di lettura facile ma non semplicistica serva a restituire ai partigiani il corpo dei ragazzi che erano. Un’umanità che li renda più vicini ai giovani di oggi”.

23.00 | Centro Civico Mario Rigoni Stern
Parole della buonanotte a cura della Compagnia La Torre

FUORIFESTIVAL: LENTEZZA IN LIBRERIA

Sabato 14 ottobre

18.00 | Libreria Pangea, Padova
Presentazione libro “Sui passi di Francesco. Da La Verna ad Assisi per affrontare se stessi” – Ediciclo editore
con l’autore Diego Fontana
Centonovanta chilometri a piedi sulla Via di Francesco. Dalla Toscana all’Umbria, da La Verna ad Assisi, un’avventura al rallentatore, un’epopea minima eppure macroscopica, un percorso iniziatico tra cappelle sospese, surreali creature di un bestiario immaginario, notti così vibranti da sembrare vive e alberi da frutto che appaiono improvvisi come miraggi nel deserto.

Lunedì 16 ottobre

18.00 | Libreria Pangea, Padova
Presentazione libro “L’osteria dei passi perduti. Storie zingare di strade e sapori” – Bottega errante edizioni
con l’autore Angelo Floramo
Modera Aleksandra Ivic, Gruppo di Lettura di Ponte San Nicolò
Quattordici storie piene di umanità e solitudini, che si portano addosso l’odore della cucina, la meraviglia e lo stupore dell’incontro. Paesaggi, sapori, abbuffate, lacrime, sghignazzi e baci: qui tutto si mescola in un abbraccio che racchiude schegge di Friuli, Slovenia, Istria, Carinzia e Veneto.

19.15 | Libreria Pangea, Padova
Cibo e mappe della città tra passato e presente
a cura di Pamela Pasian, Francesca Panizzolo, Carmen Gurinov
Relazione delle passeggiate interculturali realizzate a Padova tra aprile e giugno con consegna degli attestati ai ragazzi che hanno terminato il percorso come “guide interculturali”.

Sabato 28 ottobre

17.30 | Libreria Pangea, Padova
Vernice mostra fotografica “Perù: sguardi e colori. Un viaggio oltre…”
foto a cura di Luca Lideo per l’Associazione Volontà di Vivere
Viaggiare può essere fatto in molti modi e con motivazioni diverse tutte certamente valide e legittime a volte però il peso di una malattia, una diagnosi che non ti aspettavi può dare un sapore diverso all’incontro con l’Altro ed ecco che allora uno sguardo, un volto, un sorriso, un paesaggio diventano l’occasione per condividere un destino anche a migliaia di chilometri da casa e con persone che non conosci, scoprendo così che qualsiasi avventura non l’affrontiamo mai da soli!
Il viaggio di Luca e Anna è dedicato all’associazione “Volontà di vivere onlus” di Padova che in questi anni è stata una “casa” accogliente grazie al supporto umano delle volontarie e al sostegno psicologico per affrontare la malattia. L’associazione garantisce i suoi servizi ai malati oncologici e loro familiari.
La mostra, rimarrà aperta fino al 18 novembre ed è visitabile negli orari di apertura della libreria.

 

Leave a comment

*